Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 17:05

Valori e sviluppo per Lecce: "Villa Convento non è di serie B"

Valori e sviluppo per Lecce: "Villa Convento non è di serie B"

Lecce - Attraverso una nota stampa, "Valori e sviluppo per Lecce" rende nota la situazione in cui versa Villa Convento, frazione di Lecce, ed alcune sue vie in particolare.

Una delegazione della lista è andata sul posto per verificare e ha redatto un ricco elenco di disagi: "Villa Convento sembra una terra di nessuno. Per buona parte è Lecce, una frazione di Lecce, ma gli abitanti non si sentono tali. Una frazione di Lecce di cui forse, l’Amministrazione Comunale in questi anni si è dimenticata. La strada che conduce a Villa Convento è completamente rovinata, piena di buche, manca un’adeguata illuminazione pubblica, nel senso che Lecce – Novoli non è affatto illuminata e se bene il limite di velocità sia di 50, si va ben oltre".

"Sono circa 1400 abitanti", continua il resoconto, "Fino a dieci anni fa avevano una scuola elementare, una succursale dell’Armando Diaz, ma è stata chiusa perché non si riusciva più a creare neanche una classe".

La delegazione ha raccolto informazioni tra gli abitanti.
Un ragazzo ha raccontato che la scuola elementare è stata chiusa perchè i genitori non si sentivano sicuri di lasciare i bambini in uno stabile fatiscente, senza sistemi di sicurezza a norma e la stessa sorte è toccata alla scuola materna.
Inoltre, hanno raccontato i residenti, il complesso in cui si trovava l'ufficio anagrafe, lo stesso della scuola, è in vendita, perciò per qualsiasi documento gli abitanti devono recarsi nel capoluogo.

"Ci considerano di serie B!" ha aggiunto il ragazzo che ha parlato della scuola, riferendosi a Lecce.
Gabriel Margiotta, candidato al Consiglio Comunale di Lecce, ritiene quindi fondamentale intervenire su alcuni punti: illuminazione, messa in sicurezza della strada principale, istituzione di un presidio di vigili urbani e di un piccolo ambulatorio di pronto soccorso.

"La natura territoriale ha creato delle differenze, che al posto di operare politiche per superarle, sono state aumentate", afferma Margiotta, "forse è arrivato il momento di fare qualcosa, di includere Villa Convento nei progetti di Lecce città, perché loro, non sono residenti di serie B".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner