Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 21:20

Rizzo sull'Imu: "Basta con le menzogne"

Rizzo sull'Imu: "Basta con le menzogne"

Lecce - Il candidato Udc Gigi Rizzo, attraverso un comunicato stampa, interviene in merito al gravoso aumento dell'addizionale Irpef che colpirà la città di Lecce, una delle più tassate d'Italia.

I dati riportati dalla Cgia di Mestre parlano chiaro, e attestano che l'addizionale Irperf, per quanto riguarda Lecce è tra i più alti d'Italia. 

"Siamo passati dallo 0,7 applicato negli anni precedenti alla gestione Monosi all’1,73 attuale", sottolinea Rizzo. "Per non parlare di tutte le altre tasse che l’assessore al Bilancio ha aumentato nel silenzio generale mentre continua a prendere in giro i leccesi sul fatto che in caso di sua rielezione non aumenterà le tasse.

A poco è valsa la mia ultima battaglia contro Monosi, poco più di un mese fa, che tentava di far passare il regolamento Imu per poi aumentare ancora di più la pressione tributaria dei leccesi.

E’ incomprensibile come, nonostante la svendita del patrimonio del comune, sente ancora la necessità di far cassa con i soldi dei cittadini, in fondo avrebbe già dovuto risanare tutti quei problemi di buchi di bilancio di cui hanno parlato lui, il sindaco e gli assessori della giunta Perrone e che stranamente si riferiscono a gestioni in cui lo stesso sindaco era assessore al Bilancio".

E poi prosegue a favore della cittadinanza: "La gente ha bisogno di chiarezza e non di essere presa in giro soprattutto in questo momento storico, non hanno bisogno di essere tassati e spremuti oltre usando la menzogna.

E che non si faccia leva sui bisogni quotidiani della povera gente per gestire una campagna elettorale dall’odore clientelare. Basta andare nelle zone più periferiche e disagiate della città, per sapere dal vivo racconto dei cittadini quanti posti di lavoro si promettono in questo periodo, bontà loro se riusciranno a risolvere il problema occupazionale dei leccesi.

Mi auguro che la sensibilità di Perrone ponga fine agli slogan dei suoi candidati che troppo spesso fanno riferimento alle necessità dei leccesi, ponendosi come tramite tra queste e le loro funzioni e dimostrando quello che avevo già affermato durante la campagna per le Primarie e cioè del modo clientelare con il quale la squadra Perrone intende la politica, facendo passare i diritti come favori, concessioni".

Conclude Rizzo: "Spero soltanto che la città di questo abbia consapevolezza, che non si faccia prendere in giro sul risanamento delle casse del comune quando invece si concedono, sempre in forma gratuita, i beni del comune a chi, tra parenti e conoscenti, li voglia utilizzare nonostante ci sia un regolamento che prevede un pagamento per questi contenitori.

Né si può parlare di risanamento quando si buttano fior di quattrini in consulenze, nonostante ci sia un apparato comunale  con le figure preposte al servizio di consulenza. Di queste inutili spese daremo conti nei prossimi giorni".

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner