Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 11:39

De Matteis: "Sì alle centrali biomasse, ma piccoli impianti"

De Matteis: "Sì alle centrali biomasse, ma piccoli impianti"

Casarano - Franco De Matteis, candidato sindaco di Casarano in corsa per la lista civica "Un'altra città è possibile" si esprime sulle centrali a biomasse: "Sì alle centrali biomasse ma solo per impianti di piccole dimensioni e a precise condizioni".
Proprio in questi giorni, infatti, a Casarano sono sorte delle discussioni sulle energie alternative. Molti esponenti politici hanno cambiato idea in merito.

"Credo che questa discussione vada ricondotta in un giusto contesto territoriale sottraendola ad una polemica di paese, per quanto legittima", ha detto De Matteis, "L’Italia ha fissato, nel Piano Ambientale Nazionale, l’obiettivo di coprire con energia da fonti rinnovabili il 17% dei consumi finali lordi, in conformità a quanto previsto dalle direttive Ue per il raggiungimento degli obiettivi del "20-20-20” fissati in sede europea, ovvero le politiche che ogni stato membro dovrà programmare ed adottare per la riduzione delle emissioni di C02 e dei cosiddetti "gas serra" in atmosfera".

"Tra le fonti rinnovabili, sono classificate come tali anche quelle da biomassa che, quindi, godono di finanziamenti e privilegi da parte della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale", ha proseguito il candidato sindaco, aggiungendo che "Tali fonti energetiche hanno comunque un impatto ambientale che somma i problemi derivanti dalle infrastrutture per il trasporto del combustibile da territori lontani a quelli di emissione nell’atmosfera di polveri, ossidi di azoto, composti dello zolfo , diossina (di un tipo tra i meno pericolosi). Di fronte alla possibilità d’impianto di una centrale a biomasse, le comunità locali hanno il diritto di opporsi e Casarano in tempi relativamente recenti lo ha fatto, chiudendo a qualunque ipotesi futura di installazione di grandi centrali".

La proposta di Franco De Matteis è quella di predisporre un Piano Energetico Comunale "per regolamentare la problematica in termini di potenza massima installata e sua distribuzione, al fine di evitare un proliferare inutile d’impianti ed una loro eccessiva concentrazione in alcune zone della città".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner