Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 17:07

Gli altri utenti stanno guardando:

"Jessica": un progetto meritevole e democratico

"Jessica": un progetto meritevole e democratico

Lecce - E' stato presentato, presso la sede del Comitato del candidato sindaco Luigi Melica, in piazza del Bastione, alla presenza del delegato cittadino Wojtek Pankiewicz e dei candidati Luca Caputo e Giovanni Conversano il progetto "Jessica" (Joint European Support for Sustainable Investment in City Areas) : un fondo comunitario per la promozione di investimenti sostenibili in sviluppo e rigenerazione urbana.

"Jessica" è uno strumento di ingegneria finanziaria con il quale creare un progetto di sviluppo complessivo per il Comune, ottenendo i finanziamenti dall’Unione Europea senza essere soggetti al Patto di Stabilità.

Obiettivi di "Jessica" sono ad esempio: collegare Lecce alle sue marine, implementare i trasporti con bus elettrici in città, creazione di parcheggi dignitosi (vedere l’ex Carlo Pranzo), porto turistico di San Cataldo, arredo urbano (piste ciclabili, marciapiedi, accessibilità infrastrutture anche per i disabili), ribaltamento stazione ferroviaria (costo 13 milioni) e riqualificazione ex cave di Marco Vito, riqualificazione ex caserma Pico. E ancora, il nuovo mercato di Settelacquare, il recupero del fossato del Castello di Carlo V, nel Teatro Apollo si potrebbe sviluppare anche un info check-point turistico.

Con Jessica si può puntare all’efficientamento energetico legato al wireless per erogare servizi all’utenza (accesso, registrazione, download), si possono aumentare gli URP in modo da dislocarli sul territorio per maggiore accessibilità.

Una città intelligente o digitale, che diventa accessibile offrendo informazioni adeguate ai cittadini e ai turisti, il tutto in un’ottica di ripensamento complessivo e di una pianificazione integrata. La città diventa una rete di contatti tra utenza (cittadini, imprenditori e turisti) e amministrazione.

Il merito del progetto è quello di snellire gli iter burocratici, nell’ottica di un ripensamento della macchina amministrativa.

Da qui l’impegno del candidato sindaco: “Nei primi 100 giorni del mio mandato, se sarò sindaco, convocherò gli stakeholders (commercianti, industriali, imprenditori, giovani, cittadini, turisti) per raccogliere contributi su come ripensare lo sviluppo urbano e i servizi dedicati all’utenza”.

Paola Errico
Silvia Paladini
Silvia Paladini


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner