Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 02:55

Francesco Pasanisi: "Più scivoli e meno scivoloni"

Francesco Pasanisi: "Più scivoli e meno scivoloni"

Lecce - Francesco Pasanisi, fondatore del gruppo informale Easy Phoney Production e candidato alle amministrative 2012 nella lista "Lecce Bene Comune" con Carlo Salvemini, non ha atteso molto dall'ufficialità della sua candidatura per mettersi in gioco attivamente.
Laureato in Scienze della Comunicazione e specializzato in Scritture Giornalistiche e Multimedialità, per Pasanisi non è stato di certo difficile creare, in una sola notte, il suo sito (francescopasanisi.wordpress.com) in cui racconta di sé ma, soprattutto, di cosa vorrebbe per Lecce.
"Più scivoli e meno scivoloni" è, infatti, il primo post critico pubblicato da Pasanisi, che introduce quasi poeticamente quella che invece è un'amara realtà leccese, ovvero le tante questioni irrisolte di cui si lamentano i cittadini.
Prima fra tutte la questione del filobus, non ancora del tutto funzionante, a proposito del quale Pasanisi dice: "Le inchieste e le discussioni che hanno accompagnato la vicenda filobus hanno profetizzato un veritiero e sospetto sperpero di fondi, finito poi in un thriller etno-politico. Oltretutto in tutti noi è scattata un’inevitabile grassa risata a fronte di questa “Metro” a cielo aperto, quando più volte si è bloccata in strada".

Non è da meno la questione di Via Brenta, della quale il candidato di Lecce Bene Comune ha affermato: "Si parla di edifici adibiti alla Giustizia. Diverse inchieste hanno percorso la via ormai più famosa di Lecce. Codeste strutture, similmente ad una malattia autoimmune, hanno “ospitato” avvocati con tanto di udienze, cause e clienti “tralasciando” che la paternità delle costruzioni abbraccia parole che con la Legge e la Giustizia dovrebbero fare come minimo a pugni: intrecci affaristi e abusi edilizi. E’ stato irrispettoso, oltre che sospetto, costringere gli avvocati ad esercitare il proprio lavoro in locali talmente poco accoglienti, scomodi e non adeguati che al confronto -volendo fare un paradosso- il Custode della Cripta di quei famosi fumetti anni ’50 sembrava abitasse al Plaza".

Ma Pasanisi non risparmia neanche l'ultima trovata elettorale di Paolo Perrone che, pubblicata solo su facebook, ha trovato un'altrettanto simpatica risposta da parte dell'avversaria, Loredana Capone.
Il manifesto pubblicitario virtuale sul quale Perrone si presentava alle casalinghe leccesi realizzando una sorta di appello sentimentale, è stato definito così da Pasanisi: "Ciò che riguarda alcuni cartelloni virtuali di Paolo Perrone ci segnala la presenza di un berlusconismo locale senza precedenti. Una settimana fa circa, smanettando su Facebook, ho scoperto (dopo di altri, ma ho scoperto) alcune immagini in cui il volto del nostro sindaco uscente era accompagnato da una didascalia spettacolare. In questa vi erano: aria da macho, approccio “principesco” col “gentil sesso” e goliardia ante litteram. Molte donne non hanno, però, apprezzato".
Prima fra tutte a non gradire, è stata proprio la vicepresidente che ha suggerito alle casalinghe di corteggiare pure il sindaco, ma di non lasciarlo governare in quanto "non è molto bravo con la gestione della cassa".

Ironia a parte, il giovane candidato a sostegno di Loredana Capone sindaco, conclude il suo post chiarendo l'origine del suo titolo: "Vogliamo una città che accantoni questi episodi e che sia molto più attenta, agevole e percorribile per i disabili. E’ paradossale che, mentre si cerca di tappare questa o quella falla tributo-giudiziaria, un disabile ed il suo accompagnatore devono farsi esplodere l’ernia perché la presenza di scivoli sulle barriere architettoniche è così limitata e così imperfetta".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
Aurora Recchia - 31/03/2012
In bocca al lupo amico mio!


Banner
Banner
Banner