Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 02:34

Professionisti e politici, le new entry per le comunali

Professionisti e politici, le new entry per le comunali

Lecce - La società civile, il mondo della giovane imprenditoria e dei professionisti di talento diventano, in questa corsa per le comunali, un tutt'uno con la politica.
Persone rispettate, stimate e conosciute in città diventano i "tecnici" di cui anche la politica locale ha bisogno.
Ce ne sono a destra e a sinistra e, ovviamente, ne è un esempio lampante il professore universitario Luigi Melica per l'Udc.

A partire dal centrosinistra, sono numerose le new entry e altrettante sono le Liste: "Loredana per Lecce", "Lecce democratica", "Partito Democartico", "Lecce Bene Comune con Carlo Salvemini", "Idv" e "Socialisti".

I nomi storici della politica sono nettamente diminuiti, ad eccezion fatta per l'ex Assessore Sergio Ventura, l'ex presidente del consiglio comunale Claudio De Sario, l'ex segretario dei Popolari Umberto Giuseppe Garrisi, l'onorevole Antonio Rotundo, Paolo Povero, Rita Quarta e pochi altri fra cui le nuove leve della politica Diego Dantes, Sergio Paladini e Paolo Foresio.
Si delinea, poi, un'interessante lista di new entry tra cui Gabriele Caluori, uno dei titolari de "La Tipografia", noto locale della movida leccese, Alessandra Pinto, giovane avvocatessa, Gildo De Giovanni, candidato dalla Confcommercio, Gianni Dell'Anna, proprietario de "I Templari", Andrea Durante, esperto di comunicazione della Cisl e Antonella Perrone, già più vicina alla politica in quanto moglie del consigliere comunale Carlo Benincasa, venuto a mancare lo scorso anno.
E ancora Gianluca Felline, cardiologo, Umberto Giuseppe Garrisi, avvocato, Marco De Marco, commercialista, Mimmo Rocco, cardiochirurgo e Natasha Mariano, imprenditrice.

Il listone di Salvemini, "Lecce Bene Comune", riserva ampio spazio all'associazionismo con Carlo Mileti, da sempre impegnato nel commercio equo e solidale, Matteo Pagliara, cofondatore del circolo "Arci Zei", Irene Strazzeri della "Casa delle Donne" e il giovane Francesco Pasanisi, fondatore del marchio Easy Phoney Production; molti sono i nomi anche dei professionisti tra cui Massimo Melillo, giornalista, Alessandro Presicce, avvocato Adoc, i professori Carlo Chiappini e Innocenzio Graziuso, l'otorinolaringoiatra Saverio Citraro e il consulente finanziario Renato Vernaleone.

Anche il centrodestra, però, si è fornito di un forte schieramento di persone conosciute e rispettabili, dalle grandi qualità professionali, in particolar modo giovani professionisti.
Nella lista "Grande Lecce" del consigliere regionale Roberto Marti sono presenti, infatti, molti professionisti al di sotto dei 40 anni di età, i quali scenderanno in campo al fianco dell'attuale sindaco Paolo Perrone.

Le liste a sostegno di Perrone sono, ad oggi, otto. Quella del Pdl conterrà gli assessori uscenti, compreso Giuseppe Ripa, dimesso dall'incarico per le sue dichiarazioni rivolte al Presidente della Regione Puglia, e Gianni Peyla, il presidente della Sgm che darà le sue dimissioni alla fine del mese.
Organizzata dall'assessore Attilio Monosi, "Puglia prima di tutto" ospiterà il presidente del consiglio Eugenio Pisanò, Fausto Giancane, Walter Liaci, Alessandro Moschettini e Paolo Cairo.
"Lecce città del mondo" è, invece, la lista del primo cittadino, capeggiata molto probabilmente da Andrea Giudo, giovane consigliere, oltre ad Antonio Lamosa e Gianluca Borgia, Luca Grattagliano e Rossella Conte.

Le due liste civiche del centrodestra sono "Grande Lecce" e "Unione per Lecce". In esse si concentrano le new entry, giovani e di talento: Alessandro Delli Noci, ex presidente delle Officine Cantelmo, Paride Mazzotta, figlio del sindaco di Carmiano, Stefano Ramires, imprenditore nel turismo, Luca Pasqualini, dipendente della Lupiae Servizi all’Ufficio Casa, Gaetano Gorgoni, giornalista direttore di Canale 8, Raffaele Pinto, avvocato e molti altri. Età media: 35 anni.
Mentre il centrodestra sembra svecchiarsi e rinascere ad una nuova primavera, le liste degli alleati di Io Sud, Regione Salento e Futuro e Libertà sono cinque e contano su volti "vecchi" e nuovi, in un mix di esperienza e innovazione.

Al fianco della senatrice Adriana Poli Bortone è probabile la candidatura del capogruppo Francesco Cazzella, mentre è sicura la candidatura delle consigliere Francesca Mariano e Maria Rosaria Ferilli, insieme a Gianpaolo Scorrano, che risultò essere il più suffragato di Io Sud alle Provinciali.

Regione Salento riserva una sorpresa: non si candiderà Paolo Pagliaro, bensì il fratello Alfredo, assessore al randagismo e qualità della vita. Gli altri nomi sono l’ex comandante della Guardia Forestale Mario Mazzeo, l’agente turistico Corrado Jurlano e la titolare dell’autoscuola Della Gatta.

La politica entra, dunque, nella vita di tutti i giorni o è il contrario?

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner