Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 24 agosto 2017 - Ore 12:36

Gigi Rizzo contro i clientelismi e i favoritismi

Gigi Rizzo contro i clientelismi e i favoritismi

Lecce - Si è svolta questo pomeriggio, alle ore 17:00, presso l'Hotel Patria la conferenza stampa del candidato alle primarie del centrodestra Gigi Rizzo incentrata sul tema "Clientelismi e favoritismi dell'amministrazione comunale".
Il Presidente della Commissione Bilancio ha esordito così: "Le risorse del Comune di Lecce, com'è noto, sono ridotte, ma si può scegliere chi finanziare in base ad una logica di risparmio che l'Amministrazione sembrava aver attuato negli ultimi tempi".
In particolare il consigliere comunale si riferisce a quei contenitori culturali che sono stati finanziati dall'Amministrazione senza percepire un'entrata ma, al contrario, sottoponendo le casse comunali a spese di manutenzione, luce, pulizie e quant'altro che riguardano tali strutture.
Parliamo, in particolare, di alcuni contenitori culturali: il Teatro Paisiello, l'ex convento dei Teatini, il Conservatorio Sant'Anna, Palazzo Turrisi e il Castello Carlo V. Si tratta di edifici che ospitano molteplici iniziative socio-culturali, ma che comportano ingenti costi per il Comune.
Si pensi che, per l'anno 2009, le entrate totali che ha percepito il Comune da queste cinque strutture ammontano a soli 21.527 euro, mentre le risorse che l'Amministrazione ha erogato in loro favore hanno superato abbondantemente, solo per le fatture Enel, i 35.000 euro circa.
La sola voce luce è, nell'arco di un anno, quasi il doppio delle entrate e, ovviamente, a queste spese si aggiungono manutenzione, gestione, riscaldamento, e via dicendo.
Gigi Rizzo ha messo letteralmente "le carte in tavola" mostrando pubblicamente le delibere alle quali si riferisce. Si tratta di delibere che richiedono al Comune di Lecce la gratuità o il finanziamento per determinati eventi, malgrado dal 2010 la Finanziaria preveda che gli enti pubblici non possano più sponsorizzare eventi privati.
Ciò che chiede provocatoriamente Rizzo è: "Perchè persegire una logica (giusta) di risparmio vendendo gli immobili e aumentando la Tarsu e poi concedere gratuitamente dei contenitori che non sempre sono gestiti da Associazioni iscritte all'Albo?".
Il candidato tiene, infatti, ad affermare che ritiene giustissime e legittime le associazioni riconosciute che attuano un lavoro vero sul territorio, valorizzandolo e promuovendolo, e che, soprattutto, realizzano dei progetti vicini alla cittadinanza.
"Non sono di opposizione", conclude Rizzo, "ma sono arrabbiato. Le risorse, quando sono ridotte, devono essere utilizzate con intelligenza".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner