Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 00:15

L'Associazione Diritto e Libertà sulla delibera Tarsu

L'Associazione Diritto e Libertà sulla delibera Tarsu

Lecce - L'Associazione radicale Diritto e Libertà di Lecce ha trasmesso, via comunicato, una nota circa la delibera approvata in merito alla Tarsu rivolgendosi, in particolare, all'assessore ai Tributi Attilio Monosi.
"E' passato poco più di un anno da quando l'assessore ai Tributi Attilio Monosi, sulla base di un apprezzabile impegno volto a risanare le difficili condizioni delle casse del Comune di Lecce, si risolse nell'annuncio di uno studio su vasta scala per recuperare la Tarsu evasa dai suoi concittadini. Ben 10 milioni di euro risultavano dovuti dai cittadini morosi, e 800mila euro in più sarebbero stati incassati a partire dal 2012. Evidentemente, nella liste dei cittadini "dimentichi" sono finiti anche prelati", recita la nota, "Si spiega forse così l'iniziativa promossa da Monosi, orgogliosamente rivendicata come concordata con Monsignor Domenico D'Ambrosio, che vede l'esclusione dal pagamento della Tarsu dei "luoghi di catechesi" e "biblioteche storiche", come riferito da numerosi organi di stampa. Questo proprio in concomitanza con il possibile accoglimento, da parte del Presidente Monti, della lunga lotta condotta da anni dal deputato Radicale Maurizio Turco che ha denunciato lo stato italiano alla Commissione Europea per mancanza di libera concorrenza, proprio in merito all’esenzione dell’Ici per le attività ecclesiastiche aventi fini commerciali. Denuncia che ha dato origine a quell’indagine promossa dalla Commissione e che ora Monti ha dichiarato di voler bloccare con l’introduzione dell’Imu".
L'Associazione Radicale Diritto e Libertà è in totale disaccordo con la delibera approvata dal Consiglio comunale "specialmente in un periodo in cui viene richiesto ai cittadini uno sforzo ulteriore per contribuire al risanamento di un paese ammalato di deficit cronico".
Infine: "In contemporanea, è stato anche raggiunto un accordo per venire incontro alle esigenze, ovviamente meramente spirituali, dei sacerdoti morosi: l'attivissimo assessore ha promosso l'introduzione di misure ad hoc anche per chi ha "dimenticato" di pagare il dovuto, consentendogli di recuperare con uno sconto fino al 90%. Con buona pace di chi ha invece provveduto a rispettare i suoi doveri di cittadino".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner