Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 24 ottobre 2017 - Ore 13:30

Gabellone, "No all'Italia senza le Province"

Gabellone, "No all'Italia senza le Province"

Lecce - Il condiglio provinciale ha votato con 22 "si" e 1 astenuto alll'ordine del giorno Upi, "No all'Italia senza le province".

Il Presidente della Provincia, Antonio Gabellone, è intervenuto nella discussione sulla soppressione delle Province.

"Le Province non vanno abolite per tre ordini di motivi. Prima di tutto perchè siamo convinti che il percorso intrapreso, anche a livello legislativo, non possa essere perseguito, poichè una modifica può avvenire solo attraverso una riforma costituzionale. Poi perchè crediamo che per il nostro territorio, un ente di raccordo, di programmazione, di impulso, sia indispensabile. Infine, perchè vengono meno le motivazioni del presunto risparmio finanziario, come dimostrato dagli studi dell'Unione Province d'Italia, che mostrano come si possano garantire risparmi più cospicui, attraverso la soppressione di organismi intermedi e la concentrazione di quelle funzioni".

L'assise consiliare, dopo un ampio e articolato dibattito, ha votato l'ordine del giorno proposto all'Unione Province Italiane "No all'Italia senza le Province", esprimendosi con 22 voti favorevoli e 1 astenuto, il consigliere Idv Gianfranco Coppola.

E, continuando, il presidente Gabellone ha affermato: "Credo che oggi la Provincia sia l'unico ente sovracomunale vicino realmente al territorio, abolirla significa accentrare tutto alle Regioni ed essere più distanti dai cittadini.

Il presidente Gabellone fa poi un appello al Presidente della Regione Puglia, Vendola :"affinchè impugni il decreto Taglia Province e si costituisca insieme alle altre Regioni entro il termine del 25 febbraio".

Poi ha concluso: "Al di là di tutte le supposizioni, abbiamo il dovere di essere conseguenti rispetto al ruolo che ognuno svolge presso le amministrazioni di riferimento e il dovere di porre un argine a una legge che è in distonia con ciò che la Costituzione prevede. Quello che chiediamo è un ruolo ridisegnato in termine di funzioni che risponda alle esigenze del territorio. Non si tratta di difesa ad oltranza di una casta, ma che nell'interesse economico dei territori ci possa essere una rivisitazione che possa ridisegnare il quadro delle autonomie in termini di funzioni. Non per difendere una posizione personale legata al mantenimento, che oggi più che mai necessita di un ente intermedio di riferimento tra i Comuni, primo baluardo, e le Regioni, fisicamente lontane da chi si amministra".

Ad intervenire durante il consiglio, anche Biagio Ciardo, consigliere provinciale, capogruppo della maggioranza e presidente del gruppo Pdl alla Provincia: "Siamo di fronte ad un tentativo di smagliare la rete degli enti locali per reimpostarla, non si sa né come né quando.
Sono deciso a chiarire questi passaggi come un grande errore e un vulnus della democrazia. Il mostro dell'antipolitica non si sazierà mai, divorerà persino chi oggi accarezza il suo pelo.
Non difendiamo le nostre posizioni, la cosiddetta casta della Provincia, ma ci rendiamo conto che senza questo Ente la maglia delle istituzioni non potrà operare bene come ha fatto fin'ora. La Provincia è il baluardo dei servizi e rappresenta il principio di identità culturale del territorio".

Anche il capogruppio Pd, Cosimo Durante, ha definito la cancellazione delle Province "una decisione inconcepibile, che non riconosce il ruolo dell'ente negli ultimi anni sempre più centrale. Saremo accanto ad ogni iniziativa che verrà intrapresa per evitare questo clamoroso errore, che non produce nessun risparmio,col fine di salvaguardare i principi sacrosanti della Costituzione"











Daniela De Angelis


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner