Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 16:06

Antonio Capone parla dell'attuale situazione politica a Lecce

Antonio Capone parla dell'attuale situazione politica a Lecce

Lecce - Antonio Capone, candidato Sindaco di Lecce, ha espresso in una nota il suo pensiero sull'attuale situazione politica a Lecce.

"Siamo sempre più convinti che in una città dalle nobili tradizioni politiche come Lecce non si possa assistere alla campagna elettorale che sta andando in scena in questi giorni e che rappresenta il fallimento dei partiti politici, nazionali e locali, che ormai non riescono più a stare al passo con le richieste dei cittadini e rispondono solo a se stessi. Lo scenario che Lecce si trova davanti, a pochi mesi dalle elezioni, è desolante".

Parole piuttosto dure quelle del candidato di Verso Lecce, che scendono anche nel dettaglio delle diverse fazioni politiche. Dice: "Nel centrosinistra si registrano le quotidiane conferenze stampa, pressoché sul nulla, di tre potenziali candidati che parlano di aria fritta, promettendo tutto, senza dire una sola parola su come intenderebbero amministrare la città se fossero premiati dagli elettori. Se le primarie devono servire a semplici giochi di riposizionamento interno alle coalizioni forse sarebbe meglio non farle, perché ad oggi appaiono uno spreco di denaro non sostanziato da un’altrettanta effervescenza di idee e proposte".

Sul centrodestra, invece, afferma:"è davvero strano veder litigare così ferocemente chi, come Adriana Poli Bortone e Paolo Perrone, ha firmato insieme, all’unisono, le delibere che sono causa del dissesto dei conti pubblici cittadini e sulle quali prima o poi speriamo si dia conto.Spiace vedere il Terzo Polo, nato per dare scacco al bipolarismo all’italiana, impantanato nella stasi più totale e che non riesce ad esprimere nemmeno un candidato sindaco, restando appeso a due pretendenti esterni, a capo di partiti pseudo regionalisti che si contraddistinguono per il molto fumo e il poco, pochissimo, arrosto".

Poi è la volta del suo movimento, Verso Lecce, di cui asserisce: "A noi di “Verso Lecce” viene più facile confrontarsi con il movimento di Beppe Grillo, che almeno dimostra di essere più attento ai veri bisogni della gente, vista l’impossibilità di essere ospitati in molte emittenti locali, proponiamo un’assemblea nella piazza storica della città in cui, dinanzi ai cittadini, si assumano impegni concreti, dal momento che troppo spesso certe conferenze stampa alle quali stiamo assistendo, oltre ad essere il libro dei sogni, sono soltanto un’esercitazione di stile retorico. Per esempio sulla gratuità del mandato consiliare e sulla necessità di istituire una commissione di inchiesta per raccontare la verità sugli ultimi 15 anni di amministrazione di Lecce, come la pensano tutti gli altri?".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner