Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 06:29

Ex caserma Massa, lavori di diserbo in attesa di riprendere lo scavo

Ex caserma Massa, lavori di diserbo in attesa di riprendere lo scavo

Lecce - Ex caserma Massa, al via i lavori di diserbo in attesa di riprendere lo scavo. Messuti: “siamo fiduciosi”

Un intervento, quello di sfalcio e diserbo della vegetazione che invade gli spazi dell’Ex Caserma Massa, da tempo annunciato, ma per il quale adesso si può finalmente comunicare una precisa data di avvio. Il prossimo 16 maggio, infatti, si procederà a rimuovere il verde in eccesso, in maniera accurata ed evitando di arrecare danno alle strutture murarie rinvenute nel sito archeologico. Ad affermarlo è il vicesindaco di Lecce, Gaetano Messuti, il quale spiega che la vegetazione infestante aveva raggiunto livelli eccessivi, per i quali giungevano lamentele da parte della cittadinanza.  

“Eseguiremo lo sfalcio in maniera accurata e con la dovuta attenzione, per evitare di arrecare alcun danno alle strutture murarie sottostanti. La settimana successiva, invece, procederemo a predisporre quanto necessario per completare lo scavo e svuotare gli antichi ossari rinvenuti, intervento ora possibile grazie alla rimozione dei cavi elettrici da parte dell’Enel”, afferma Messuti. A portare avanti i lavori, di accordo con la Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, con cui l’Amministrazione comunale resta costantemente in contatto, sarà la stessa equipe di professionisti che in precedenza ha seguito gli scavi archeologici, diretta dal docente universitario, prof. Francesco D’Andria.

Come il vicesindaco ricorda, il rallentamento dell’intervento di riqualificazione, “inevitabile viste le circostanze”, è stato determinato dalla complessa stratificazione archeologica dell’area, che ha visto emergere, nel corso dei lavori, i resti del Convento dell’Osservanza della Vicaria di Bosnia risalente al 1432, le strutture tardo-cinquecentesche realizzate dai padri della Serafica Riforma di San Nicolò in Puglia e la Caserma del Tempio di fine 800 dedicata ad Oronzo Massa, da cui il sito prende attualmente il nome. “Anche quando tutto sembra tacere, però, posso assicurare che la macchina burocratica è costantemente in movimento e ci auguriamo di poter completare al più presto quest’opera che i leccesi, me ne rendo conto, attendono con impazienza. - Prosegue il vicesindaco -. Un’opera che restituirà a Piazza Schipa un volto completamente rinnovato, con un’ampia area di parcheggio interrato, la conservazione a vista della parte anteriore dell’antica chiesa di Santa Maria del Tempio e la realizzazione di un camminamento pedonale lungo il perimetro degli scavi, in grado di raccordare le diverse quote rispetto alle quali si sviluppa la nuova piazza”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner