Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 16 agosto 2017 - Ore 21:43

FI: "No alla chiusura della Corte d’Appello di Lecce"

FI: "No alla chiusura della Corte d’Appello di Lecce"

Lecce - No alla chiusura della Corte D’Appello di Lecce, raccolta Firme per il 20.04.2016 davanti al Tribunale di via Brenta in Lecce:

"Questa mattina, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, saremo nuovamente innanzi al Tribunale di Via Brenta a Lecce per raccogliere firme contro la sciagurata ipotesi di chiusura della Corte D’Appello di Lecce. “Tutti i cittadini, e gli operatori del settore: avvocati, magistrati cancellieri etc, sono invitati a firmare per far sentire coesa la voce del Salento”. Così l'Avv. Cristian Sturdà, 

Responsabile Regionalismo Forza Italia Prov. di Lecce.

“La nostra posizione resta ferma -continua- per dire un forte No all’ipotesi di un accorpamento del nostro Distretto a quello di Bari, che non comporterebbe alcun risparmio per la spesa pubblica ma solo una gravissima Penalizzazione per tutto il territorio salentino. Il Diritto alla Giustizia, al pari di quello della Sanità o dell’ Istruzione, sono diritti fondamentali previsti dal nostro Ordinamento. Per questa motivo non si può anteporre alcun aspetto economico innanzi alla salvaguardia di questi diritti.

Il “Governo dei Tagli” non tiene conto di queste ragioni e dimostra ancor meno di tener a quei territori lontani e periferici, come il nostro Salento, che vengono continuamente mortificati da questa classe dirigente. Ci ritroviamo ogni volta a dover combattere contro questa Politica miope che o vuole la soppressione delle nostre Istuzioni, come il tar o la Corte D’Appello o ci nega diritti sacrosanti, come i treni ad alta velocità e migliori vie di comunicazioni.

Nel merito della vicenda della possibile soppressione del nostro distretto. È giusto evidenziare che la relazione elaborata dai tecnici del governo non analizza in alcun modo il carico di lavoro dei Distretti di Lecce e Bari, che attualmente sono tra i più “affollati” del sud Italia.

Inoltre -conclude Sturdà- anche i costi per i cittadini salentini per poter accedere al Giudice di seconda cura diverrebbero esorbitanti, senza considerare l’attuale aumento del 100% del Contributo Unificato, tanto da rendere di fatto la giustizia un privilegio per ricchi”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner