Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 22 ottobre 2017 - Ore 08:31

N.o. Barrier: sette percorsi turistici tradotti in braille

N.o. Barrier: sette percorsi turistici tradotti in braille

Lecce - Dalla città bianca di Ostuni fino a Santa Maria di Leuca, il Salento diventa “open blind” grazie alle guide turistiche in lingua italiana e inglese che la Provincia di Lecce ha fatto tradurre in braille. L’importante novità è un ulteriore step di “N.O. Barrier” (Nuovo Obiettivo: turismo senza barriere), il progetto europeo che punta a rafforzare i percorsi di inclusione sociale delle persone con disabilità attraverso il “turismo sostenibile”, finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea “Grecia-Italia 2007-2013”, che vede insieme la Provincia di Bari (in qualità di leader partner), la Provincia di Lecce, il Comune di Bari, l’Istituto Pugliese di Ricerche Economiche e Sociali (Ipres), l’Università degli Studi di Bari (Cirpas), il Comune di Nardò, la Regione della Grecia Occidentale e la Regione greca delle Isole Ioniche.

I dettagli sono stati illustrati questa mattina, in conferenza stampa a Palazzo Adorno, da Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, Carmelo Calamia, dirigente del Servizio Politiche comunitarie dell’Ente, Diomede Stabile, consulente della Provincia per il progetto, Mino Natalizio assessore alle Politiche comunitarie e alla Cultura del Comune di Nardò, Alessandro Napoli e Sonia Gioia della 3T Service, società che ha realizzato le guide in braille e da Fulvia Scrimieri, in rappresentanza delle direzioni generali della Asl di Lecce. 

Nell’ambito del progetto europeo, grazie ad un proficuo lavoro comune organizzato per la Provincia di Lecce dal Servizio Politiche comunitarie e Sviluppo locale, e con l’aiuto di specialisti, che hanno verificato l’effettiva percorribilità e fruibilità di luoghi di interesse artistico e culturale del territorio, sono stati realizzati sette itinerari turistici accessibili ai diversamente abili (5 in provincia di Lecce e 2 in provincia di Brindisi). 

Il valore aggiunto che la Provincia di Lecce ha voluto apportare all’iniziativa  consiste nella stampa in codice braille per non vedenti, sia in lingua italiana che inglese, di tutti e sette i percorsi. Le 14 guide in braille, stampate in 630 copie, saranno distribuite nei prossimi mesi presso l’Urp della Provincia e gli Info Point  presenti nelle principali località contenute nei sette percorsi.

Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha dichiarato: “Sono contento e soddisfatto di questo lavoro che si avvia a conclusione. Le risorse europee sono state investite bene. Il nostro mare, il nostro sole, la nostra gastronomia, i nostri beni culturali devono essere messi sul tavolo della promozione turistica. Al tempo stesso siamo la terra dell’accoglienza, dell’ospitalità, non solo come slogan perché in questo caso la nostra azione politica ha avuto un obiettivo preciso e concreto: rendere accessibile a tutti il patrimonio straordinario del Salento, facendo in modo che nessuno si senta a disagio nella nostra terra”.

Le guide tradotte in braille dei sette percorsi turistici consentiranno ai minorati della vista di informarsi e organizzare in autonomia la propria vacanza nel Salento. I fascicoli, infatti, contengono oltre ad informazioni sui beni culturali dei centri urbani, sui parchi e le principali località marine delle due province di Lecce e Brindisi, anche indicazioni utili su esercizi commerciali, alberghi, B&B, lidi attrezzati, servizi del terzo settore, nonché informazioni su tutta la rete sanitaria disponibile sul territorio (ospedali, pronto soccorso, centri di assistenza sanitaria pubblica e privata, anche per i talassemici, reparti e numeri di telefono per immediate necessità sanitarie). Un ruolo importante, infatti, è stato svolto dalle Asl di Lecce e Brindisi, che hanno supportato la realizzazione del progetto con una fattiva collaborazione circa l’individuazione delle strutture sanitarie presenti e vicine ai percorsi.

I percorsi turistici per persone con disabilità sono disponibili sul sito www.nobarrier-project.eu, scaricando l’app No Barrier (5 per Lecce, 2 per Brindisi). Sul sito internet e attraverso le app multimediali i tour operator potranno trovare dei micro percorsi turistici, completi di tutte indicazioni utili ad organizzare l’accoglienza sul territorio per i turisti con disabilità: accoglienza, spiagge, monumenti e parchi accessibili, ristorazione, farmacie ecc. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner