Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 03:57

Raccolta differenziata nel centro storico, le proposte di Confcommercio

Raccolta differenziata nel centro storico, le proposte di Confcommercio

Lecce - Sulla scorta dell’esperienza maturata dall’entrata in vigore del nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani, i titolari dei pubblici esercizi del centro storico si sono incontrati questa mattina nella sede di Confcommercio Lecce per fare il punto della situazione. 

Nel corso dell’incontro gli operatori del settore, consapevoli delle naturali difficoltà che un nuovo servizio può implicare nella sua fase di avvio, si sono confrontati sulle maggiori problematiche e criticità riscontrate, individuando, con spirito critico e propositivo, una serie di proposte al fine di migliorarlo. Una delle principali problematiche riguarda i calendari di raccolta. Gli operatori hanno riscontrato grosse difficoltà nella conservazione dei rifiuti all’interno del locale per più giorni e chiedono pertanto l’ampliamento del servizio di ritiro a tutti i giorni della settimana.

Un altro punto sul quale gli imprenditori richiamano l’attenzione dell’ente comunale riguarda il progetto sperimentale di raccolta attraverso “ecomobile”,  allo stato attuale presente in solo quattro zone del centro storico e la cui attività cesserà il 15 settembre prossimo. A tal proposito, sempre in un’ottica di miglioramento del servizio finalizzato a realizzare concretamente una città eco-sostenibile, gli operatori propongono il mantenimento del servizio per tutto l’anno e l’ampliamento delle zone di presenza da quattro a otto, in determinati punti strategici del centro storico, in particolare, Porta San Biagio, angolo di via Cairoli, angolo di via Paladini, piazzetta Santa Chiara, angolo Anfiteatro Romano (incrocio tra via Fazi e via Acaya), Chiesa di Sant’Irene (via Vittorio Emanuele II), Santa Croce e Porta Napoli.

Infine, un problema di pratica risoluzione riguarda l’utilizzo scorretto dei bidoni dei pubblici esercizi da parte di terzi. Per ovviare a ciò, sarebbe opportuno dotare gli stessi di appositi lucchetti consentendo la possibilità di apertura e chiusura esclusivamente agli operatori ecologici preposti al servizio di raccolta rifiuti e ai titolari dei pubblici esercizi. Tutte le proposte sono contenute in un documento, da presentare al Comune. 

Più volte nel corso dell’incontro è emersa ed è stata sottolineata da tutti i partecipanti la volontà e la disponibilità di confrontarsi e collaborare con il Comune, al fine di offrire alla città servizi sempre più efficienti ed efficaci, nell’interesse sia degli imprenditori che dei cittadini.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner