Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 01:50

SalentoGov: Network digitale per cittadini ed imprese

SalentoGov: Network digitale per cittadini ed imprese

Lecce - E’ stato presentato a Palazzo Carafa ai sindaci dei Comuni di Area Vasta Lecce il progetto SalentoGov. Ad illustrare il progetto è stato il sindaco di Lecce, Paolo Perrone. L’obiettivo principale del progetto SalentoGov, di cui Lecce è capofila di 31 comuni (Arnesano, Calimera, Campi Salentina, Caprarica di Lecce Carmiano, Castrì di Lecce, Cavallino, Copertino, Galatina, Galatone, Guagnano, Lequile, Leverano, Lizzanello, Martignano, Melendugno, Monteroni di Lecce, Nardò, Novoli, Porto Cesareo, Salice Salentino, San Donato di Lecce, S. Cesario di Lecce, S. Pietro in Lama, Sogliano Cavour, Squinzano, Surbo, Trepuzzi, Veglie, Vernole) è quello di realizzare un network tra le Amministrazioni di Area Vasta Lecce, capace di consentire ad una pluralità di Comuni  di fruire di servizi digitali omogenei per erogare pari livelli di servizio al cittadino.

“Questo – ha spiegato in apertura dei lavori il sindaco di Lecce, Paolo Perrone - è un percorso avviato qualche anno fa che ha l’obiettivo di rendere  più efficienti le pubbliche amministrazioni grazie allo snellimento dei processi. Così facendo potremo riuscire a fornire risposte tempestive ai cittadini e alle imprese. Si tratta di un processo controllabile non solo sul piano organizzativo, ma anche dall’esterno che consentirà di conoscere in tempo reale lo step di ogni pratica. Ma non solo, perché questo progetto offre la possibilità di integrare e far comunicare i procedimenti interni alle nostre amministrazioni. Insomma, questa è un’occasione da non perdere per essere realmente più vicini alle esigenze dei cittadini e delle imprese grazie ad un processo trasparente ed efficace. Ecco perché d’ora innanzi come amministratori non potremo più accampare alibi”.

“Questa è l’ultima occasione per rinnovare le Amministrazioni – afferma Alessandro Delli Noci - E’ giunto il momento di fare fronte comune perché i cittadini si aspettano risposte tempestive ed efficaci e di conoscere tutti i passaggi della loro pratica all’interno della macchina amministrativa: è un processo che non ci deve spaventare, semmai stimolare, perché non si tratta di azzerare l’iter già avviato da tempo, piuttosto di integrare gli applicativi esistenti al fine di far risparmiare soldi ai cittadini e alle imprese”. 

“La rivoluzione digitale pugliese parte finalmente dalla pubblica amministrazione e cerca di superare i ritardi accumulati – ha detto Loredana Capone, assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia -  SalentoGov è un progetto importante per i Comuni dell’Area Vasta di Lecce che pone le basi per tutta una serie di attività future già in cantiere”. 

“La Regione Puglia – ha aggiunto Loredana Capone  – con le sue politiche di ricerca e innovazione, è già al lavoro da tempo per trasferire le potenzialità delle nuove tecnologie e della rete nella vita di ogni giorno. Così è nato il bando dei Patti per le città, così sono nati i Living Labs (laboratori viventi), così, infine, è maturata la consapevolezza dell’importanza della Banda Ultralarga, un’infrastruttura costata 95milioni di euro, che interesserà 48 Comuni salentini”. 

“Dotarsi di infrastrutture telematiche adeguate - ha concluso l’assessore Loredana Capone - è, oggi, un’esigenza prioritaria e chi non lo farà, non solo priverà i cittadini di servizi indispensabili, ma sarà tagliato fuori dal resto del mondo. I Comuni dovranno lavorare a carte d’identità elettroniche, domicilio digitale, pagamenti elettronici, gli stessi progetti per opere pubbliche dovranno essere consegnati per via telematica. A cosa servirà, dunque, l’ufficio Lavori pubblici se non si sarà dotato di un’infrastruttura digitale adeguata? Non è un futuro molto lontano, anzi, è ormai alle porte ma per impossessarsene occorrerà uno sforzo maggiore e l’impegno di tutti. Grazie ai servizi digitali, però, le amministrazioni saranno più vicine ai cittadini e alle imprese e si potrà ridurre il carico della burocrazia, garantire maggiore trasparenza, semplificare la vita dell’intera comunità”.

Il progetto SalentoGov è stato ammesso a finanziamento nell’ambito del Po. Fesr Puglia 2007-2013 (Asse I – Linea I.5 – Azione I.5.2), avrà durata complessiva di 12 mesi, e persegue finalità e obiettivi dettati dal Codice di Amministrazione Digitale nonché dalle Linee Guida Nazionali e Regionali in materia di informatizzazione della Pubblica Amministrazione.  I principali servizi di cui è richiesta l’adozione sono: protocollo informatico, posta elettronica certificata, firma digitale, gestione informatizzata degli atti amministrativi, realizzazione dello sportello on line Sue/Suap, sistemi informativi territoriali, servizi anagrafici on line, circolarità anagrafica, identificazione in rete del cittadino.

Oltre ad approfondire gli aspetti operativi ed organizzativi ai fini dell’attuazione del progetto, l’incontro di oggi è stata l’occasione per un confronto sulle tematiche connesse con il profondo processo di cambiamento e di modernizzazione in atto nella pubblica amministrazione, che attribuisce proprio alle tecnologie digitali il ruolo strategico per la riorganizzazione dei processi interni e il miglioramento della performance nell’erogazione dei servizi ai cittadini ed imprese. All’incontro hanno partecipato anche il dirigente dei Sistemi Informativi del Comune di Lecce, Antonio Esposito, nonché i referenti tecnici di progetto dei Comuni di Area Vasta Lecce.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner