Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 09:08

Bat: il sindaco Perrone scrive al ministro Guidi

Bat: il sindaco Perrone scrive al ministro Guidi

Lecce - In merito alla vertenza Bat, il sindaco di Lecce, Paolo Perrone ha scritto una lettera al ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi. Di seguito il testo integrale:

"Gentile Ministro,

torno nuovamente a sottoporre alla Sua attenzione una vicenda che con il passare del tempo sta assumendo contorni stucchevoli e pericolose derive sociali. Mi riferisco alla vertenza ex Bat (British Americana Tobacco) che si trascina avanti stancamente, da anni, senza trovare mai una soluzione definitiva.

Per dare seguito alla riconversione industriale la Bat Italia ha effettuato investimenti  economici sul territorio al fine di salvaguardare i livelli occupazionali, ma aveva assicurato anche l’affidabilità delle aziende subentranti che avevano il compito di garantire l’attuazione del Piano stesso. 

Bat Italia aveva l’obbligo morale, e non solo, di monitorare l’effettiva attuazione  della riconversione industriale. Bat Italia non può pensare di essersi messa la coscienza a posto - rispetto al grande disagio sociale che ha arrecato nella nostra città con la sua fuga - limitandosi ad elargire una donazione economica, seppur cospicua, alle aziende Iacobuccu, Ip e Hds, così come qualcuno fa, erroneamente, ai Paesi in via di sviluppo. 

Impegni sottoscritti e puntualmente disattesi nonostante le assicurazioni formali siglate nel 2010 con la firma del Piano di riconversione industriale che ha ottenuto il beneplacito pure dello stesso Ministero.Ora non è più il tempo di tergiversare. E’ giunto il momento che la Bat Italia Spa si assuma tutte le responsabilità per il fallimento del Piano e che dica forte e chiaro cosa intenda fare per avviare concretamente una politica di sviluppo industriale sul territorio leccese.

Le chiedo, dunque, signor Ministro di convocare con la massima urgenza – e comunque entro e non oltre il 31 marzo p.v. – il tavolo istituzionale, assicurando la presenza dei vertici della British Americana Tobacco e coinvolgendo tutte le aziende interessate al Piano di riconversione industriale che, ricordiamo, sono state individuate dalla stessa Bat, oltre alle parti sociali e agli Enti istituzionali che hanno seguito sin dall’inizio questa difficile vertenza. 

In questo momento storico, contrassegnato da una grave crisi economica,  il territorio non può assolutamente permettersi di perdere ulteriori 215 posti di lavoro. Ecco perché abbiamo l’obbligo morale e istituzionale di individuare una soluzione definitiva a questa tormentata vicenda per dare una risposta concreta, nel più breve tempo possibile, ai lavoratori e alle loro famiglie che vivono una situazione di estremo disagio sociale e non hanno alcuna certezza sul loro futuro.

In attesa di ricevere cortese e sollecito riscontro, porgo cordiali saluti". 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner