Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 07:10

30 anni di Fratres, Carmen Tessitore incontra Luigi Cardini

30 anni di Fratres, Carmen Tessitore incontra Luigi Cardini

Lecce - Sarà presente anche il presidente nazionale della Fratres, Luigi Cardini, oggi a Lecce in occasione del trentennale dell’associazione di volontariato Fratres S. Antonio a Fulgenzio che si svolgerà alle 20 a Villa Della Monica. L’iniziativa è stata presentata questa mattina a Palazzo Carafa. Il gruppo Fratres Sant’Antonio a Fulgenzio è uno tra i primi ad essere stato istituito a Lecce facendo da battistrada per le fondazioni degli altri gruppi Fratres presenti in città. 

 “Oggi - ha sottolineato il  vicesindaco e assessore ai Servizi Sociali del Comune di Lecce, Carmen Tessitore - abbiamo il piacere di ospitare in questa sala il presidente nazionale del gruppo Fratres a cui do il benvenuto a nome dell’Amministrazione Comunale. Il trentennale di un’associazione come il gruppo Fratres rappresenta un momento significativo perché la donazione è sempre un atto di generosità, una gratuità che si nutre dell’anonimato”.

“Con il Comune di Lecce – afferma il presidente della Fratres Fulgenzio, Ernesto Ciminiello – abbiamo instaurato un bel feeling perché condividiamo gli stessi valori. Il sangue non si produce, ma si dona: abbiamo il diritto di riceverlo ma anche il dovere di donarlo”.

“La Puglia – ha spiegato il presidente nazionale della Fratres, Luigi Cardini, da dodici anni alla guida dell’associazione – è la seconda regione d’Italia per la raccolta del sangue. Se questa associazione ha raggiunto trent’anni di vita significa che la cultura del dono è stata tramandata di generazione in generazione. La donazione per me rappresenta una vera e propria missione. Dev’essere anonima, gratuita, responsabile e periodica. C’è sempre bisogno di sangue. In alcuni casi si riesce a salvare la vita, in altri – come nei trapianti d’organi – è fondamentale”. 

“Ringrazio l’Amministrazione Comunale – ha sottolineato Ferdinando Valentino, primario del Centro trasfusionale del Vito Fazzi di Lecce - con la quale abbiamo instaurato un proficuo rapporto. Al Vito Fazzi di Lecce abbiamo registrato un aumento di consumo di sacche di sangue, un trend in controtendenza al dato nazionale. Si tratta di un andamento che risente dell’accresciuto numero di patologie croniche. Posso garantire tranquillamente che la qualità si è innalzata notevolmente nel corso degli anni grazie anche al felice accostamento tra personale medico e volontari che hanno in debita considerazione il rispetto delle norme”. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner