Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 13:51

Congedo: "Save The Children, altro fallimento di Vendola"

Congedo: "Save The Children, altro fallimento di Vendola"

Lecce - Secondo il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia Erio Congedo i dati di “Save the children”, la pubblicazione annuale sulla condizione dell’infanzia in Italia, certificano un altro fallimento dell’azione amministrativa della Giunta Vendola. 

“La pubblicazione - fa notare - ci dice che in Puglia ci sono 137 mila bambini e adolescenti che vivono nella povertà assoluta e rappresentano oltre il 18% del totale, percentuale in aumento (2,7%) rispetto alla rilevazione precedente e ben al di sopra della media nazionale (13,8%). Inoltre, l’81% delle famiglie pugliesi ha dovuto ridurre la spesa per alimenti, anche in questo caso molto più della media nazionale (68%). E’ una istantanea impietosa della condizione economica e sociale della nostra regione, drammaticamente in linea con i rapporti di Svimez, Istat e Banca d’Italia.

Un’analisi indubbiamente preoccupante e che dovrebbe far riflettere chi in Puglia governa da dieci anni. Ma l’assessore Alba Sasso, con una sortita superficiale e sbrigativa, taccia “Save the children” di imprecisione e riconduce il dato sulla povertà al lavoro nero, all’evasione fiscale e ad altri fenomeni di cancellazione del reddito. Ammesso che ciò sia vero, non c’è traccia eventualmente di ciò che la Regione Puglia avrebbe fatto per contrastare e limitare tali fenomeni. Più realisticamente, il rapporto è l’amara sintesi della condizione di moltissimi bambini e adolescenti pugliesi. In ogni caso, l’eldorado pugliese disegnato da Vendola e ripetuto dai suoi assessori come le poesie imparate a memoria dai bambini, non esiste. 

Ciò porta a un paio di riflessioni molto importanti. La prima è l’assoluta distanza tra gli esponenti del governo regionale e la realtà dei pugliesi e delle loro famiglie, disconosciuta, sottovalutata e più spesso nascosta come polvere sotto il tappeto. La seconda, di natura più politica, è che le politiche sociali, come la sanità, sono gli scogli su cui Vendola e il centrosinistra sono beffardamente naufragati dopo dieci anni di governo. Un terribile boomerang - conclude - visto che proprio il sociale e la sanità hanno costituto e (incredibilmente) costituiscono tuttora i vessilli della propaganda e della retorica vendoliana”.   


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner