Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 20:19

Congedo: "La sanità di Vendola: anarchica, caotica e politicizzata"

Congedo: "La sanità di Vendola: anarchica, caotica e politicizzata"

Lecce - "Se non fosse una cosa terribilmente seria, che pesa tantissimo sugli ingranaggi del sistema sanitario regionale e che naturalmente ha un costo, questo tira e molla sulla nomina dei nuovi manager delle Asl farebbe ridere a crepapelle". Sono ancora i temi della sanità al centro di una nota del vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia, Erio Congedo, che stigmatizza il fatto che la Regione proceda a suon di rinvii nella nomina dei nuovi direttori generali delle Asl di Puglia.

"L’incarico dei direttori uscenti è scaduto - puntualizza Congedo - e l’unica ragione oggettiva alla base delle proroghe e dei continui rinvii è il solito mercanteggiare delle segreterie dei partiti del centrosinistra per la scelta dei nuovi e la lottizzazione delle poltrone. Si è trattato durante le primarie e poi si è rinviato, si è trattato dopo le primarie e si è rinviato di nuovo, stavolta all’ultimo voto sul Bilancio dell’era Vendola, poi chissà cosa succederà ancora. Questo accade - continua l’esponente di FI - non in un sistema che comunque fila dritto e garantisce ai pugliesi il diritto alla salute, ma in un baraccone in cui un piano ospedaliero viene annunciato e poi smentito nel giro di poche ore, in cui i punti nascita vengono chiusi e riaperti a seconda del vento che tira, in cui il piano della rete urgenza/emergenza viene varato al di fuori di una minima programmazione territoriale, in cui la rimodulazione dei dipartimenti avviene con promozioni e bocciature slegate da criteri oggettivi".

"Malinconicamente per Vendola e il centrosinistra e drammaticamente per i cittadini pugliesi, la ‘Puglia migliore’ si avvia a essere derubricata come una prodezza demagogica che, tolta la polvere superficiale delle parole del presidente della Regione, lascia una situazione anarchica in cui tutto dipende da scelte politicizzate e in cui il risultato finale è un caos sostanziale. Chi paga, alla fine, sono i pugliesi, che dopo dieci anni - conclude Congedo - pagano costi da servizi di lusso per non aver garantito nemmeno diritti basilari, come quello alla salute”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner