Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 14:50

Ance, Confapi e Confartigianato su rete pluviale a Cannole

Ance, Confapi e Confartigianato su rete pluviale a Cannole

Cannole - “Il bando di gara del Comune di Cannole per il completamento della rete pluviale è illegittimo e non rende reale la concorrenza delle imprese che partecipano a procedure di selezione per contratti pubblici di affidamento di lavori”. lo affermano le associazioni ANCE, API e Confartigianato Costruzioni di Lecce. Il Comune di Cannole ha deciso di aggiudicare la gara con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, criterio complesso che pretende profili qualitativi nell’esecuzione dell’opera, quindi, appunto, il merito tecnico, le caratteristiche tecniche, le caratteristiche estetiche e funzionali ed altro.

“Di fatto - continuano le Associazioni dei Costruttori - il bando attribuisce un rilevantissimo significato all’impegno dei concorrenti a eseguire, senza corrispettivo economico, lavori estranei al progetto esecutivo, così privilegiando l’elemento puramente economico dell’abbattimento del prezzo. Quelle che vengono indicate come varianti migliorative, costituiscono vere e proprie opere aggiuntive, per cui si è in presenza di malcelati aspetti di finanziamento da parte delle imprese nei confronti del Comune di Cannole”.

Le Associazioni, preannunciando la ferma intenzione di ricorrere al Tar qualora il Comune di Cannole non revochi il bando in autotutela, concludono: “noi credevamo che questa cattiva pratica di bandire gare secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ma di fatto applicando il criterio del prezzo più basso, non fosse più adottata. Due sentenze del TAR Lecce, rispettivamente di luglio ed ottobre 2014, infatti hanno affrontato la questione dei lavori estranei al progetto esecutivo e del loro inquadramento rispetto alla nozione delle varianti migliorative in offerta, dichiarando illegittima la richiesta di opere aggiuntive, annullando conseguentemente due bandi di gara, come richiesto dalle associazioni”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner