Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 00:47

Congedo su Xylella: "Il centrosinistra dia risposte concrete"

Congedo su Xylella: "Il centrosinistra dia risposte concrete"

Lecce - “Il centrosinistra in Puglia smetta di litigare e dia risposte concrete a agricoltori e vivaisti”. Con queste parole il vice presidente vicario del gruppo Pdl/Fi alla Regione Puglia Erio Congedo torna sul problema Xylella, che tormenta gli operatori del settore agricolo pugliese e che ora divide il centrosinistra regionale.  

“Proprio questo centrosinistra - attacca - che governa a Bari e a Roma e che avrebbe strumenti e possibilità concrete per fronteggiare il problema, sembra quasi in attesa che chissà chi e chissà cosa intervengano a portare le soluzioni. Da un anno e mezzo, infatti, si gira a vuoto intorno a una delle pagine più nere dell’agricoltura e dell’economia di questa regione. Mentre il fenomeno continua ad allargarsi e mentre continuano a piovere sugli operatori del settore restrizioni e prescrizioni di ogni tipo, che sembrano risposte impulsive e non comprese in una strategia organica di risposta alla Xylella. Questo - continua - accade innanzitutto perché manca una figura che coordini e dia impulso alle operazioni, mancano indicazioni chiare agli agricoltori e ai vivaisti, manca la quantificazione delle risorse immediatamente disponibili e utili a impedire che quanto stabilito a loro carico finora in termini di divieti e limitazioni operative non sia un onere economico che si aggiunge al danno che il batterio ha già determinato. Risorse che servono a ristorare le restrizioni sull’attività imposta agli agricoltori e il blocco della movimentazione stabilito per i vivaisti.  

Ritengo allora che in attesa di capire il da farsi e di individuare soluzioni definitive per battere il batterio killer - conclude Congedo - sia assolutamente urgente determinare e assegnare un adeguato ristoro economico agli operatori del settore, che sono stati costretti a limitare l’attività”. 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 18/11/2014

La xyiella è il frutto di una politica agricola dissennata e perdente per gli agricoltori pugliesi.
Perchè questi illuminati della politica non si preoccupano di risolvere il problema dei prezzo
dei pomodori a 5 centesimi al produttore e intorno ad un euro al dettaglio -.
dell'uva da tavola ad 11 centesimi al produttore ed intorno ad 1,5 euro al dettaglio ?.
Se questo non basta possiamo parlare di patate,carciofi e olio extravergine , che pagano a
prezzi irrisori al contadino , mentre la mafia dei grossisti rivende a prezzi abitualmente molto
alti..
Sono questi i problemi della gente e della crisi dell'agricoltura.



Banner
Banner
Banner