Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 23:25

Movimento Social Popolare: No all'università islamica

Movimento Social Popolare: No all'università islamica

Lecce - Il Movimento Social Popolare si dichiara "Nettamente contrario alla realizzazione dell’università islamica a Lecce, ed apprezza il NO espresso dal Comune di Lecce alla realizzazione della stessa. "Non vi è, infatti, necessità di creare un ulteriore spazio culturale solo per la comunità islamica, in quanto la cultura dovrebbe essere universale e sinonimo di apertura e condivisione e non ghettizzazione di questa o quella religione. Inoltre sul territorio è già presente la nostra Università del Salento, al cui interno, semmai, si potrebbe realizzare un master in cultura islamica. Risulta, inoltre, poco chiara l’intera operazione, in particolare la provenienza dei fondi, chi vi sia in realtà dietro questa Red s.r.l., che solo lo scorso anno decantava la realizzazione di un sistema di piazze semi aperte per eventi culturali, turismo, sport, mercato, artigianato, negozi, abitazioni, percorsi pedonali interni". 

"Resta salva l’amarezza - continua - nello scoprire che in realtà questa RED S.R.L., con sede a Milano, alla fine, altro non è che l’ennesima formula di società a scatole cinesi, dietro cui si celano i soliti ignoti, banche, fondazioni più o meno massoniche, e, non in ultimo, proprio la BAT,  che nel nostro territorio ha già provocato abbastanza danni lasciando senza lavoro e quindi senza reddito intere famiglie leccesi. Alla luce di tutto ciò risulta veramente inconcepibile la destinazione di un immobile che rappresenta anche una parte della storia dei leccesi per la realizzazione di un’università islamica, lasciando fuori, di fatto, i veri proprietari ed eventuali fruitori della struttura, i leccesi, appunto".

"Con l’occasione, inoltre, il movimento, invita il Comune di Lecce ad evitare di creare vere e proprie strade ghetto, ( come via duca degli Abruzzi o viale Lo Re) dove vi è solo una concentrazione di attività commerciali in mano a cittadini stranieri, in quanto la nostra città, da sempre territorio di accoglienza e rispetto non merita di diventare l’ulteriore china town italiana  o suk  che vada a sostituire la nostra cultura e le nostre tradizioni".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner