Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 09:01

Guido: "La Giunta Vendola ha perso il lume della ragione"

Guido: "La Giunta Vendola ha perso il lume della ragione"

Lecce - Sull'introduzione del ticket sanitario da 47 euro da parte della Regione Puglia è intervenuto l'Assessore all'ambiente Andrea Guido che ha dichiarato: "Pare che un ticket sanitario di 47 euro sia stato introdotto dalla Giunta Regionale a carico dei cittadini che si recano in ospedale per affrontare una serie di prestazioni sanitarie come sedute chemioterapiche o altre prestazioni salvavita. Al di là di quanto ha cercato di puntualizzare l’Assessore regionale Pentassuglia nelle ultime ore circa l’esenzione in beneficio di talune categorie sociali di ammalati, come si può pensare che una persona che si reca in ospedale per combattere una battaglia decisiva nella guerra contro un male, nella maggior parte dei casi incurabile, debba essere vessata anche dal pagamento di un balzello che ha tanto le sembianze di una vera e propria tassa sulla salute?"

E ancora: "In questo momento in Puglia gli ospedali continuano a essere chiusi uno dopo l’altro, le attese per gli esami cardiaci spesso si allungano al di là delle capacità di sopravvivenza dei pazienti, il clientelarismo nell’ambito della prenotazione e della fruizione dei servizi sanitari è diventato consuetudine. E intanto cresce l’esodo dei malati verso le più accoglienti e meglio attrezzate strutture delle altre regioni d’Italia, scaricando di fatto su di queste una significativa quota della spesa sanitaria pugliese. In questo preciso momento storico in cui la sanità regionale non può che essere considerata come inefficiente e per alcuni versi disastrosa cosa ha pensato bene di fare il nostro caro presidente Vendola?"

"Nonostante negli ultimi tempi la sanità pugliese sia stata protagonista di inchieste della magistratura e sonore bacchettate della Corte dei Conti, prima stanzia 35mila euro per formare gli “sciamani digitali del futuro” finanziando un corso che pretendeva di insegnare a “leggere e scrivere attraverso il pensiero” e tenutosi per davvero a Castrignano dei Greci appena lo scorso luglio; poi pubblica un bando per l'affidamento di un incarico ad un "Esperto di Arredamento d’Interni" con un compenso di diverse decine di migliaia di Euro per l'arredamento della nuova sede dove si trasferiranno, a breve, gli uffici della Regione - Cosa dovrà fare questo esperto?.... decidere se il divano della presidenza deve essere di coloro rosso anziché turchese? E ora questa meschinità del ticket per la chemio. Eh già, questi soldi dovevano pure uscire fuori da qualche parte, qualcuno doveva pur pagare… e infatti saranno proprio i poveri disgraziati malati di tumore!"

"La Giunta di Nichi Vendola ha perso il lume della ragione e non è neanche in grado di accorgersi della crisi profonda in cui versa la Puglia. La disoccupazione giovanile ha raggiunto livelli stratosferici e il governo regionale cosa ha fatto? Anziché favorire la creazione di posti di lavoro ha incentivato i giovani ad andarsene a migliaia ogni anno, in cerca di fortuna altrove, molto più di quanto fosse accaduto nel secolo scorso ai loro padri od ai loro nonni. La delibera di Giunta sui Service è l’ennesima stangata sui pugliesi. In questo modo non è neanche stato necessario mettere mano agli sperperi che continuano a moltiplicarsi nelle aziende sanitarie locali per risanare determinate situazioni. E’ assurdo e vergognoso. Basta fare un giro nell'oncologico del "Fazzi" di Lecce per rendersi conto a quali persone viene chiesto il ticket di 47 Euro. Ammalati di ogni età che lottano quotidianamente con chemio e radio contro malattie tumorali devastanti sotto l'aspetto fisico e psichico per strappare qualche mese di vita alla morte. Sono queste le persone a cui viene chiesto il ticket dello scandalo. Che pensasse a risolvere la questione TAP, che provasse a convertire Cerano da carbone a gas, visto che ci stiamo ammalando tutti per colpa di queste strutture, ILVA in primis. Cosa decide di fare, invece, Vendola? Anziché difendere gli ammalati, prendere le parti dei deboli e dei meno fortunati, decide di assecondare gli interessi delle lobby che speculano sulla salute delle persone".

       


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner