Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 16:33

Corteo Antifascista, Perrone: "La sinistra coccola queste frange violente"

Corteo Antifascista, Perrone: "La sinistra coccola queste frange violente"

Lecce - Il corteo antifascista di sabato pomeriggio, organizzato per manifestare contro la festa nazionale oraganizzata a Surbo dal movimento CasaPound, è stato aspramente criticato dal primo cittadino di Lecce, Paolo Perrone, che nel suo intervento ha attaccato, ma senza far nomi, alcuni esponenti della sinistra che a suo dire, avrebbero "coccolato" queste frange violente:

"Bombe carta tra le famiglie a passeggio per lo shopping del sabato, atti di violenza e intimidazione all’indirizzo dei commercianti e delle forze dell’ordine, il centro storico devastato a colpi di spray e di scritte minacciose. O letteralmente ignobili, come quella “Marò assassini – Riportiamoli a casa a testa in giù”: un’espressione, un concetto, un sistema di valori che si commentano da soli. E che la dicono lunga sulla visione del mondo della “sinistra antifascista” che abbiamo visto sfilare a Lecce ieri: siamo solo nella fase iniziale della quantificazione dei danni che la sua “manifestazione pacifista” ha prodotto nella nostra città, e ho paura che ne conteremo per molto".

"Le assurdità concettuali sostanziate a colpi di spray verranno cancellate, purtroppo con i soldi che gli incolpevoli contribuenti leccesi ci consegnano per il funzionamento e il decoro della loro città. La figuraccia che questa sinistra cosiddetta antifascista e cosiddetta pacifista – e chi la difende - hanno rimediato con il corteo di ieri, ne sono certo, proprio no. Perché è democrazia dissentire da chi non la pensa come te; non è democrazia difendere il tuo punto di vista con i fumogeni e il passamontagna".

"E allora, - continua - mi chiedo, di quale democrazia va cianciando chi coccola queste frange violente ed eversive che riaffermano con i fatti ciò che dicono di voler contrastare a parole, ovvero l’imposizione coatta di un pensiero e di un’ideologia? Quale prosopopea ideale, quale delirio di autocelebrazione e di autoassoluzione abita chi ha legittimato la volontà di distruzione vergognosa e non legittimabile, nonostante la pretesa di rappresentare un sistema di valori ideali rispettabili, che i leccesi hanno visto in azione ieri?"

"Sarebbe quindi interessante e opportuno che oggi - conclude - dopo aver visto in azione questa “sinistra pacifista” e il suo corteo – che non si è trasformato definitivamente in guerriglia urbana solo grazie ai nervi saldi delle forze dell’ordine leccesi, che ringrazio ancora una volta per competenza e alta professionalità, altro che storie – i paladini ideali di questa sinistra ci dicessero come giudicano l’indegno spettacolo andato in scena ieri per le strade della civilissima Lecce. Sarebbe interessante e opportuno che, su questo, i rappresentanti della sinistra cittadina dicessero la loro, ascoltando democraticamente i leccesi per sapere cosa pensino al riguardo. Facendo pubblicamente ammenda per aver consentito che il pomeriggio di follia avesse luogo. E chiarendo se sia questa la sinistra ideale di cui si ammantano e di cui, secondo loro, dovremmo essere tutti fieri".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner