Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 22:45

Congedo su Xylella: "Intollerabile accantonamento del territorio"

Congedo su Xylella: "Intollerabile accantonamento del territorio"

Lecce - Il consigliere regionale Erio Congedo torna a riproporre il tema del coinvolgimento del territorio del Salento nella questione della lotta alla emergenza Xylella, dal momento che anche il dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche e ambientali dell’Università del Salento ha accusato la Regione di aver gestito male il problema e di aver accantonato le istituzioni e gli esperti locali.

"Il fatto che anche un autorevole dipartimento dell’Università del Salento - sottolinea - accusi la Regione Puglia di aver gestito male l’emergenza della Xylella e di aver favorito la diffusione del batterio, non può che confermare quanto diciamo da settimane circa la responsabilità dell’amministrazione regionale su un problema devastante per l’agricoltura e l’economia della Puglia. Se si fosse intervenuto in tempo e interpellando e coinvolgendo subito agricoltori, operatori e tecnici del territorio, gli effetti del batterio probabilmente non sarebbero stati così gravi. Assodato questo e anche il fatto che autorevoli esponenti del centrosinistra regionale in questi giorni abbiano preferito concentrarsi sulla inutile polemica del premio Terre del Negroamaro invece che sollecitare la Regione a fare prima e soprattutto a non tenere in disparte il territorio del Salento, è chiaro adesso che un atteggiamento di questo tipo non può essere sopportato ulteriormente. Non si possono prendere sulla testa delle associazioni di categoria del comparto olivicolo o di istituzioni come l’Università, decisioni così importanti per un patrimonio della nostra agricoltura. Tutto ciò è intollerabile, oltre che incomprensibile, perché addebita alla strategia di contrasto al batterio un deficit della conoscenza che è in possesso di chi a livello locale ha segnalato il focolaio della Xylella, conosce le piante, da tempo suggerisce possibili soluzioni e, soprattutto, pagherà di tasca proprio le conseguenze.

Magari - conclude Congedo - c’è ancora tempo per la deputazione salentina di rinunciare alla vetrina delle polemiche su Tosi e di battere i pugni per invocare la presenza del Salento nelle scelte che stanno per essere prese. Da altri e altrove".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner