Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 20:52

"Pulizia dei fondali marini": i risultati dopo un anno di lavoro

"Pulizia dei fondali marini": i risultati dopo un anno di lavoro

Lecce - Si terrà questa sera alle ore 20.30, presso l'Ostello della Gioventù di San Cataldo, la presentazione delle attività effettuate durante le fasi di realizzazione del "Progetto di Pulizia dei Fondali marini". Nel corso della presentazione, verranno proiettati alcuni video che illustreranno dettagliatamente il lavoro svolto per tutta la durata del progetto. Alla conferenza prenderanno parte: il Presidente della Cooperativa di pescatori "La Folgore" Cosimo Montinaro, l'assessore al patrimonio del comune di Lecce Attilio Monosi, l'architetto Anna Paola Elia ed il progettista Christian Gorgoni.

Il progetto di pulizia dei fondali marini, finanziato dal Fondo europeo per la pesca 2007-2013 - Attuazione della misura 3.1 "Azioni Collettive", prese il via circa un anno fa, quando fu presentato al pubblico precisamente il 2 agosto 2013, presso la sede dell’Ufficio Marittimo di S. Cataldo, alla presenza del vicesindaco di Lecce, Carmen Tessitore, dell’assessore alle Marine Gaetano Messuti, del Comandante dell’Ufficio Marittimo di San Cataldo Roberto Reale, del funzionario del Comune di Lecce Pasquale Gorgoni -in qualità di responsabile del progetto- e del presidente della Cooperativa Pescatori "La Folgore" di San Foca di Melendugno, Cosimo Montinaro. Inoltre, hanno partecipato attivamente anche alcuni pescatori associati alla stessa cooperativa, la cui collaborazione si è rivelata fondamentale per l'ottima riuscita del progetto.

Il tratto di costa interessato dagli interventi è stato quello compreso tra le marine di Torre Rinalda e Frigole, entro i 1500 metri dalla costa e ad una profondità massima di venti metri.

Scopo del progetto, articolato in più fasi (ispezione dei fondali, pulizia dei fondali e smaltimento rifiuti): sviluppare un rapporto con gli ambienti sociali, culturali e produttivi dell’area interessata, capace di animare un’attività di prevenzione ed avviare un processo di educazione ambientale che porti a facilitare e promuovere il rispetto delle norme vigenti; pulire i fondali marini e i litorali sabbiosi dai materiali solidi finora scaricati in mare sia direttamente dalle imbarcazioni, sia indirettamente da apporti fluviali, portuali ecc.; arricchire la conoscenza dei fondali dell’area interessata grazie alle testimonianze e alle documentazioni (fotografiche e/o filmate) fornite e raccolte, durante la campagna di pulizia, dai sommozzatori e dai pescatori; animare una cultura di protezione dell’ambiente marino; migliorare la qualità dell’immagine e della fruibilità dei fondali marini dell’area interessata.

Al termine della conferenza, verrà offerto a tutti i presenti un ricco rinfresco con degustazione di prodotti tipici locali.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner