Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 23:16

Congedo su Xylella: "Dal ministero segnali in chiaroscuro"

Congedo su Xylella: "Dal ministero segnali in chiaroscuro"

Salento - Guarda oltre il tavolo di ieri al Ministero dell’Agricoltura sull’emergenza del batterio “Xylella”, il consigliere regionale Erio Congedo, secondo il quale sarebbe necessario adesso il coinvolgimento di tutti i livelli istituzionali e la programmazione di una serie di interventi graduali che costituiscano una risposta più incisiva al problema che sta flagellando gli ulivi pugliesi e sta mettendo in ginocchio l’intero comparto agricolo. 

“Quello di ieri al Ministero - osserva - mi è sembrato un incontro dagli esiti in chiaroscuro. Da una parte, è positivo il fatto che sia arrivata finalmente la presa di coscienza ai più alti livelli istituzionali di un problema molto grave per l’agricoltura e il sistema economico della nostra regione. Dall’altra, però, desta qualche perplessità sia l’assenza del Ministro e di rappresentanti istituzionali del territorio, sia la sostanziale riduzione dei fondi per le emergenze fito-sanitarie a 3 milioni e mezzo di euro, a fronte dei 5 inizialmente previsti.

Al di là di questo, però, in vista del decreto straordinario che il governo potrebbe emanare, serve una road map che coinvolga proprio tutti i livelli istituzionali (dall’Ue ai rappresentati del territorio) e le associazioni di categoria e che contenga una serie di misure e di interventi graduali per incidere concretamente sul problema. Gli effetti della “Xylella” si stanno abbattendo drammaticamente sull’olivicoltura del Salento, sul comparto vivaistico e sull’intera agricoltura pugliese, che sono notoriamente settori strategici per l’economia e il sistema produttivo regionale. La situazione non ammette né tentennamenti, né decisioni frutto di una superficiale valutazione del problema. Per questo - avverte in definitiva Congedo - è assolutamente necessario che il territorio, nel senso di istituzioni e rappresentanti di categoria, partecipi alle scelte e non sia costretto ad assistere immobile a strategie calate dall’alto”.   


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner