Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 23 ottobre 2017 - Ore 06:07

Torre Chianca: l’Assessore Guido incontra i cittadini

Torre Chianca: l’Assessore Guido incontra i cittadini

Lecce - Una ventata di decoro urbano: è quello che chiedono in coro i residenti e i villeggianti di Torre Chianca, che questa sera si sono riuniti nell’assemblea indetta dalla onlus “Marina di Torre Chianca” per discutere insieme sul percorso che la marina leccese deve compiere se vuole tornare ad essere pulita e limpida come un tempo. Come limpide erano le acque che scorrevano nei canali Idume e Fetida, adesso imputridite da rifiuti, liquami e vegetazione incolta, covo di zanzare e animali pericolosi.  Ad animare la sede dell’associazione, un folto numero di cittadini che ha instaurato un ricco dibattito con l’Assessore all’ambiente del Comune di Lecce Andrea Guido, intorno a proposte e richieste avanzate da anni alle autorità competenti, ma che finora non hanno ricevuto altro che vane promesse e flebili risposte. Frutto di questa unanime riflessione è un esposto, da inviare alla Procura della Repubblica italiana, al Prefetto e al Sindaco di Lecce, contenente tutti i disagi irrisolti per i quali l’associazione, insieme ai residenti, lotta da lungo tempo.

Mancata manutenzione del verde pubblico, degrado urbano, inciviltà di gruppi nomadi e in taluni casi di residenti, strade dissestate o prive di manto stradale sono solo alcuni dei punti all’ordine del giorno riportati anche all’interno del documento.

In una burrascosa serata d’estate, a scaldare gli animi della cittadinanza è stata preoccupazione per un territorio già fin troppo deturpato nei suoi valori identitari, culla di potenzialità inespresse e non valorizzate dagli Enti pubblici che, come affermato più volte dai rappresentanti dell’associazione, sembrano ignorare le esigenze di alcune località marine a vantaggio di altre.

«Come te intendiamo continuare a contrastare, anche con il pugno duro, tutti gli atti di inciviltà che ci troviamo a fronteggiare, ma i disagi di Torre Chianca sono anche e soprattutto altri, per i quali la responsabilità non ricade sui cittadini»: ha esordito così Francesco Mazzo, presidente della onlus.
«Di problemi ce ne sono tanti, molti ancora da risolvere ma molti già risolti. Vorrei instaurare un rapporto diretto con i residenti che stazionano nella marina anche d’inverno, perché credo che sia giusto che abbiano gli stessi diritti di chi vive in città - ha replicato l’assessore Guido, che si è detto pronto a rendersi portavoce in amministrazione comunale di tutte le richieste raccolte nel corso della serata -. Se sono qui è perché voglio risolvere i problemi, non crearli. Tengo a sottolineare che ognuno di noi deve fare la propria parte, perché ogni cittadino è vigile urbano del proprio territorio, quando i civili sono pochi e gli incivili ancora troppi».

«Gli investimenti che i commercianti e piccoli imprenditori fanno in loco vengono sprecati perché, dopo progetti di promozione turistica creati con fatica, i turisti e i villeggianti scappano quando vedono il territorio invaso da canne e sporcizia – ha proseguito il presidente Mazzo -, per non parlare delle peripezie compiute per raggiungere la marina visti, i lavori in corso sulla provinciale. Per renderti partecipe di un altro esempio, le ditte che ci inviate per la manutenzione del verde effettuano interventi solo su piccolissime porzioni delle strade».

Ad aprire ufficialmente la raccolta firme in favore della marina leccese è stato proprio Andrea Guido, in qualità di cittadino. Più sanzioni e controlli sugli operati degli addetti comunali sono le promesse con cui l’assessore si è congedato dai cittadini: «Voglio dare un nuovo volto a Torre Chianca, anche se i progetti di riqualificazione del territorio non renderanno tutti contenti».



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner