Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 14:46

Protocollo d’intesa tra Comune di Lecce e Aeroporti di Puglia

Protocollo d’intesa tra Comune di Lecce e Aeroporti di Puglia

Lecce - Il sindaco di Lecce Paolo Perrone e l’Amministratore unico di Aeroporti di Puglia Spa, Giuseppe Acierno hanno sottoscritto questa mattina un Protocollo d’Intesa al fine di sostenere il percorso di candidatura della città di Lecce a Capitale Europea della Cultura. Alla firma erano presenti anche Mario Pertile, responsabile pianificazione strategica di Aeroporti di Puglia e il direttore di candidatura di Lecce 2019, Raffaele Parlangeli.

L’eventuale nomina a Capitale Europea della Cultura può portare enormi vantaggi al territorio in termini culturali, sociali ed economici sia durante l'anno della manifestazione che in quelli successivi. “L’iniziativa – si legge nel Protocollo - rappresenta un'opportunità unica per rigenerare la città, modificarne l'immagine e farla conoscere meglio a livello europeo e internazionale allo scopo di sviluppare il turismo considerato che l’attrattività, a livello locale e a livello europeo, è uno degli obiettivi principali di una Capitale e che anche la promozione del turismo a livello europeo costituisce uno degli obiettivi dell'avvenimento. La designazione a Capitale Europea della Cultura potrebbe far acquisire alla città e a tutto il suo territorio un migliore posizionamento a livello internazionale, incrementare i flussi turistici, aumentare gli investimenti privati esterni al territorio oltreché far nascere un orgoglio diffuso, consolidarlo, diffonderlo anche oltre i confini regionali”.  “Questa collaborazione – ha spiegato il sindaco Paolo Perrone - da un lato servirà a rafforzare l’attività di promozione per Lecce 2019, dall’altro assicurerà l’utilizzo di un data base e di informazioni capaci di intercettare fette importanti di viaggiatori. Si tratta, dunque, di un sostegno forte all’incoming, una chance in più per vincere la sfida per Capitale Europea della Cultura. Nel caso di un successo si aprirebbero prospettive interessantissime per entrambi gli attori. In questo senso Aeroporti di Puglia rappresenta per noi il partner ideale”.

“La nostra – ha sottolineato l’Amministratore unico di Aeroporti di Puglia Spa, Giuseppe Acierno - non è semplicemente una testimonianza di vicinanza o di sostegno ma un autentico riconoscimento verso un territorio come quello salentino. Metteremo a disposizione di turisti e viaggiatori le informazioni e il know how in nostro possesso e le competenze necessarie per gestirle. Uno dei principali obiettivi è quello di generare opportunità per la Puglia. Ebbene, nel caso Lecce diventasse Capitale Europea della Cultura siamo pronti ad offrire ulteriori significative occasioni di sviluppo per il territorio”. Saranno due, in particolare, le direttrici lungo le quali si sperimenterà la collaborazione tra il Comune di Lecce e Aeroporti di Puglia:

Attività di comunicazione. Sviluppo di attività volte a far conoscere il progetto “Lecce 2019” utilizzando nuovi strumenti di comunicazione quali:
branding fuselage.
Pubblicità a bordo degli aeromobili.
Spazi negli Aeroporti (totem, pareti).
Fids e monitor presenti negli aeroporti di Bari e Brindisi.
Attività realizzate attraverso l’uso di siti web di primarie compagnie aeree low cost.
Attività di comunicazione negli aeroporti stranieri da cui originano passeggeri verso gli aeroporti di Bari e Brindisi.
Conferenze stampa nei paesi dei voli: realizzazione rivolte ai tour operator del paese origine del volo, ai giornalisti del settore Travel&Leisure e agli Enti più significativi esistenti nel territorio di origine del volo che possono essere interessati al collegamento.

Attività di studio ed analisi. Prevede un confronto tra le parti avente per oggetto l’analisi dei flussi in arrivo verso gli aeroporti pugliesi. L’obiettivo dell’attività che si può definire “Destination Management” è quello di individuare con certezza i flussi turistici in arrivo a Lecce, cercando di classificarli in due tipologie:
A) Incoming stabile: mercati - paese sui quali è necessaria solo un’azione di consolidamento.
B) Incoming nuovo: mercati - paese nuovi sui quali è necessaria un’azione di promozione nuova e più efficace.
In questa attività di studio e confronto, Aeroporti di Puglia condivide i propri dati relativi ai passeggeri in arrivo e partenza.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner