Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 14:18

Sandro Quintana sull'Istituto Nautico di Gallipoli

Sandro Quintana sull'Istituto Nautico di Gallipoli

Gallipoli - Si tira un sospiro di sollievo sulle sorti dell’Istituto Nautico di Gallipoli. L’edificio di via Gramsci non si vende. “Esprimo viva soddisfazione – dichiara Sandro Quintana, presidente del movimento Italia Destati – per l’eliminazione dell’istituto Nautico “Amerigo Vespucci” di Gallipoli dall’elenco stilato dalla Provincia di Lecce dei beni immobili da alienare. Lo scorso 18 marzo, come consigliere provinciale, ho presentato una mozione per evitare la vendita dell’edificio. Il 3 aprile scorso è poi arrivata la delibera. Ma, ancor prima, costante e puntuale è stata la battaglia di Italia Destati, il movimento che rappresento, per salvare l’edificio scolastico. Tema che andava affrontato con criterio e senso di responsabilità.

Quella responsabilità che in Consiglio Provinciale non mi ha visto assente in quanto ad azione politica. Ho sollecitato lo stesso presidente, Antonio Gabellone, ad avviare i lavori di restauro dell’ex Nautico cercando preventivamente di recuperare la somma che serve per sanarlo iniziando dai lotti. Si potrebbe partire con quei 600mila euro stanziati dalla Provincia di Lecce per il plesso di via della Provvidenza – che ospita gli studenti del Nautico – di proprietà del Comune di Gallipoli, per destinarli invece all’edificio di via Gramsci, la sede storica dell’istituto Nautico – di proprietà della Provincia di Lecce - partendo da alcuni lotti della stessa struttura scolastica. Ho avanzato proposte, come quella di usare l’ex Ceduc per allocarvi l’istituto Nautico, e non solo. Non ho atteso che qualcuno si muovesse al mio posto. Certo, ad alcuni fa comodo avere la memoria corta. La battaglia del Nautico non è stata solo portata avanti dal Comitato Pro Nautico o dal Consiglio Comunale di Gallipoli, ma dall’intere forze cittadine e politiche, Italia Destasti compresa. Non si deve svendere – conclude Quintana – quell’impegno per recuperare l’istituto dal degrado. Ora, non basta la soddisfazione espressa per un risultato importante, ma occorre agire per ristrutturare l’edificio o trovare soluzioni idonee per accogliere studenti, docenti e personale al meglio.”


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner