Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 20:24

Quintana sullo scandalo per la divisa d'autista da 1.199 euro

Quintana sullo scandalo per la divisa d'autista da 1.199 euro

Gallipoli - Si accende la polemica e si grida allo scandalo sulla divisa d’autista dello scuolabus di Gallipoli. “Una spesa per il Comune di Gallipoli di 1.199 euro “divisa” tra inettitudine politica ed inopportunità anacronistica. – dichiara Sandro Quintana, presidente del movimento Italia Destati - Non ha prezzo scoprire che l’amministrazione di Palazzo Balsamo sia ferma ed ancorata ad una delibera datata 1989: ben 25 anni per vedere in divisa l’autista comunale dello scuolabus.

Fuori tempo, fuori dalla crisi economica attuale, fuori dal contesto di austerità, fuori linea la spesa di 1.199 euro. La spesa, del tutto superflua, è anche fuori da ogni ragionevole logica amministrativa se si considera il fatto che non vi è nessun obbligo per gli autisti degli scuolabus indossare la divisa. Non vi è nessun regolamento che imponga l’uso della divisa. Il sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, “che non comprende il motivo di tanto scalpore”, sembra non conoscere i parametri ai quali un’amministrazione seria debba fare riferimento. Pubblicare nel sito del Comune, come è giusto che sia, la rendicontazione e le singole voci di spesa nella fattura della ditta che ha confezionato la divisa non è sufficiente per “cucire” uno scandalo clamoroso di sperpero della spesa pubblica. Il sindaco dovrebbe sentire le voci dei cittadini.

Sentire la crisi dilagante che attanaglia le famiglie anche della “sua” Gallipoli. Sentire soprattutto quanto sia anacronistica la scelta fatta. Spendere 1.199 euro era la sola opportunità d’azione politica? L’unico obbligo urgente? I tempi della delibera, vecchia 25 anni, la dicono lunga sul percorso intrapreso da Palazzo Balsamo. Il sindaco Errico è abituato ad imbastire banali repliche agli attacchi che il movimento Italia Destati gli rivolge. Quanti Comuni della provincia di Lecce hanno adottato, da 25 anni a questa parte, l’uso della divisa per gli autisti degli scuolabus? Lo ricordo, ancora una volta, uso facoltativo. Non obbligatorio. Il sindaco Errico ha mai pensato a quali “misure” adottare per venire incontro alle esigenze dei cittadini? Sarebbe, forse, stato opportuno spendere la somma di 1.199 euro moltiplicata per il numero delle divise fornite per il carburante dello scuolabus e ridurre così, per i genitori, la retta del servizio scuolabus.

Servizio che, ricordo ancora, è a domanda individuale. Si tiene al decoro – conclude Quintana – ma ci si dimentica poi del decoro urbano. Certo, quasi 1.200 euro non rivestono il look di alcune zone della città di Gallipoli, ma quella somma aggiunta ad un’altra potrebbe fare più di qualcosa su versanti obbligatori ed urgenti. Se l’amministrazione Errico usasse per questioni più importanti e delicate, oltre che urgenti ed obbligatorie, la simile anacronistica e scellerata condotta amministrativa, allora l’eccesso di inadempienza politica non avrebbe tempo. Altro che 25 anni!”


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner