Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 25 novembre 2017 - Ore 00:53

Agraria: non basta una facoltà, serve un'inversione di rotta

Agraria: non basta una facoltà, serve un'inversione di rotta

Lecce - Link Coordinamento Universitario di Lecce esprime la propria posizione in merito al progetto di istituire la Facoltà di Agraria presso l’Università del Salento:

"Presso il nostro Ateneo sono già in corso di svolgimento numerosi laboratori e progetti di ricerca che interessano il settore agrario, nonostante non sia presente questa facoltà. Il nostro Ateneo forma già dei laureati che possono lavorare nel campo agrario, come i biotecnologi, che possono accedere all’albo degli agrotecnici e i biologi che possono orientare il proprio percorso accademico scegliendo il curriculum agroalimentare, già presente nel piano di studi della laurea magistrale. Il potenziamento di tali laboratori e tali progetti già esistenti contribuirebbe a rafforzare questo settore nel nostro territorio ancor prima dell’introduzione di una nuova facoltà".

Pertanto, sebbene riteniamo che l’istituzione della Facoltà di Agraria possa risultare positiva per gli studenti, bisognerebbe avviare un progetto a più fasi, partendo dall’istituzione e dal finanziamento di centri di ricerca che riescano ad integrare la ricerca che avviene nei laboratori con il mondo delle imprese in tale settore.

"Chiediamo maggiori investimenti in innovazione e strutture - dichiara Matteo Calcagnile, Senatore Accademico di Link Lecce - che permettano di migliorare le politiche di trasferimento tecnologico e di ingresso nel mondo del lavoro, attraverso la riorganizzazione dei corsi già esistenti, coniugandoli alle esigenze del territorio".

In ultima analisi, come denunciamo ormai da tempo, le politiche nazionali che hanno tagliato i finanziamenti agli atenei, l’introduzione del blocco del turn over, le riforme che legano la possibilità di erogare didattica alla contribuzione studentesca, di fatto rendono impossibile l’ampliamento dell’offerta formativa.
"Al contrario - continua Matteo Calcagnile - stanno portando verso la chiusura dei corsi di laurea, ad esempio, a causa del DM 47/2013 che impone dei criteri stringenti per l’accreditamento dei corsi, la Facoltà di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria è stata costretta alla chiusura. Crediamo che sia necessario che il territorio si mobiliti per difendere l’Università messa sotto attacco da politiche scellerate che minano il sistema di istruzione pubblico italiano".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner