Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 02:27

Negro su concorso 200 funzionari: "Ci sono candidati di serie B"

Negro su concorso 200 funzionari: "Ci sono candidati di serie B"

Lecce - "L’assessore Caroli cerca di spostare il dibattito su questioni di principio e trasparenza e non spiega perché ci sono candidati di serie A e candidati di serie B. I giovani che intendono partecipare al concorso per 200 funzionari bandito dalla Regione si pongono un’altra domanda: perché ci sono beneficiati con chiamate ad personam che usufruiscono di un canale privilegiato?".

È quanto affermato dal presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, a margine dei lavori della II Commissione che oggi ha proceduto all’audizione dell’assessore al Personale Leo Caroli sulla questione del concorso per 200 funzionari di recente bandito dalla Regione. Sull’argomento il capogruppo Udc era già intervenuto nelle scorse settimane per chiedere chiarezza, in seguito alle pesanti accuse mosse nei confronti del Governo regionale dal collega Maniglio.

"Migliaia di giovani partono sfavoriti rispetto ai loro colleghi che in questi anni, senza alcun merito e senza aver partecipato ad alcun bando di concorso, sono stati chiamati a lavorare nell’Ente – ha spiegato il capogruppo Negro – Non si capisce perché, infatti, coloro che hanno maturato esperienza all’interno della Regione potranno evitare la fase della preselezione. In pratica chi non è stato nelle grazie di questo governo partirà da una posizione di svantaggio, con scarse possibilità di superare la selezione finale. Questa differenza pone anche una questione di legittimità costituzionale del bando di concorso in quanto i concorrenti non sono messi tutti nelle stesse condizioni di accesso e si vedono trattati in modo differente. Alcuni, infatti, saranno costretti a fare la preselezione ed altri potranno evitarla. Non è difficile prevedere una serie di ricorsi alla Corte costituzionale che potrebbe invalidare il concorso, come ci insegnano le esperienze passate, con un aggravio di costi a carico della Regione. Non si può buttare fumo negli occhi di migliaia di giovani che vedono in questo concorso un’occasione per fare ingresso in modo stabile nel mondo del lavoro – ha concluso il presidente Negro – Sono queste le cose che generano sfiducia nei giovani e li allontanano sempre più dalla politica".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner