Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 06:12

Manifesti contro i Marò: le reazioni della politica

Manifesti contro i Marò: le reazioni della politica

Lecce - Dopo la rimozione dei manifesti contro i Marò, comparsi nei giorni scorsi a Lecce, la federazione provinciale leccese di Forza Nuova ha diffuso la seguente nota:

"La federazione provinciale leccese di Forza Nuova condanna in tutti i modi i manifesti apparsi nel capoluogo di provincia. Non siamo noi a dover decidere o a giudicare quanto accaduto in India nel mentre i due Marò svolgevano il loro lavoro antipirateria e lungi da noi voler strumentalizzare politicamente la drammatica vicenda.

Quello che sosteniamo, però, è che spetta alla Giustizia Italiana far luce e mettere finalmente fine a tutta la vicenda che da troppo tempo si protrae piena di capitoli e di relazioni internazionali degne del peggior film grottesco.

Accudiamo, inoltre, tutti i governi Italiani che si sono succeduti dalla data dell'accaduto, visto e considerato che nulla si è fatto per far rientrare i nostri soldati in Italia. Anzi, oltre al danno, abbiamo assistito anche alla beffa di farli tornare in India quando avremmo potuto farli restare in patria.
Tornando a quei vigliacchi, degni eredi politici dei loro "nonni" partigiani, che non hanno avuto nemmeno il coraggio di firmarsi, riteniamo opportuno chiedere a tutti i cittadini leccesi di prendere le dovute distanze da ogni sorta di appoggio a tali gesti che infangano l'Italia e gli Italiani tutti".

Sulla vicenda è intervenuto anche il Vice-Presidente vicario del Gruppo PDL-FI alla Regione Erio Congedo:

"I nostri due fucilieri di Marina illegittimamente trattenuti in India non sono “assassini”, come recita un infame manifesto anonimo comparso a Lecce. Sono due Soldati italiani che, chiamati a difendere una nave italiana in acque internazionali, hanno compiuto soltanto il proprio dovere.
Se poi talune ricostruzioni ampiamente documentate rispondono al vero, non sarebbero nemmeno gli autori materiali del tragico evento per il quale - a distanza di due anni - ancora non si sa di quale imputazione debbano rispondere.

“Assassini”, moralmente, semmai sono i vili estensori dell’indegno manifesto che - al riparo dell’anonimato- li pugnalano alle spalle in realtà soltanto per la divisa indossano ed il Tricolore che con tanta dignità che rappresentano".




Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner