Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 06:33

Quintana: "Ospedale di Gallipoli solo parole, nessun intervento"

Quintana: "Ospedale di Gallipoli solo parole, nessun intervento"

Gallipoli - Continua l’emergenza nell’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli. “Il nosocomio di Gallipoli – dichiara Sandro Quintana, presidente del movimento Italia Destati – perde reparti, perde personale. Perde anche la dignità di rappresentare un territorio come quello del sud Salento. La cura shock della politica locale e regionale è quella di parlare senza però concretizzare nulla con interventi urgenti. Risicato il numero dei medici, al pronto soccorso la situazione è al collasso, nel reparto di Pneumologia invece è critica. I turni sono massacranti per la carenza di personale. Ai medici bravi e professionali si dà il benservito. Ecco, alla Regione Puglia va riconosciuto il dominio dei tagli. Perché se questo vuol essere il rafforzamento tanto decantato dal presidente Vendola allora siamo messi proprio bene. Chiacchere e menefreghismo sia dalla Regione Puglia che dall’amministrazione comunale di Gallipoli.

Le parole del sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, insieme alle promesse del vice sindaco, alle “lettere aperte” del consigliere regionale del Pd, Antonio Maniglio, agli interventi degli altri consiglieri regionali, hanno un peso o sono solo l’annuncio del nuovo canovaccio da seguire in vista della campagna elettorale? Ci sarebbe la consapevolezza politica di far morire il “Sacro Cuore di Gesù”? E’ possibile che i vertici della politica regionale, il PD locale come il Sel, manifestano un mancato coraggio per salvare le sorti dell’ospedale? Il gioco degli slogan da campagna elettorale è misero perchè va a colpire la sofferenza di tanta gente. C’è una dolorosa omologazione della politica regionale e amministrativa al sistema del perdere tempo oltre che danaro. La politica sul nosocomio di Gallipoli fa solo la parte delle prefiche. Parlano i suoi rappresentati, senza essere ascoltati, ma non intervengono con provvedimenti urgenti per “rianimare” o “sanare” le sorti di un ospedale che garantisce assistenza e diritto alla salute per il bacino del sud Salento. I tagli feriscono la professionalità del personale medico e la speranza dei cittadini. Il sindaco Errico ha chiesto un incontro urgente con il governatore di Puglia, Nichi Vendola? Oppure scalda solo la voce, come i consiglieri regionali, per rimandare la soluzione del problema perché non avrebbe la volontà e la forza di evitare l’agonia dell’ospedale? Si è al collasso quotidiano. Si deve evitare il funerale di un ospedale come quello di Gallipoli. In politica, dove si ha il privilegio della poltrona, si devono trattare questioni come quella del nosocomio della Città Bella con serietà, rispetto e impegno. Perché sono la coscienza e l’onestà intellettuale a chiedercelo, oltre ai cittadini. I rappresentanti politici di Regione Puglia e Comune di Gallipoli invece pensano al riflesso condizionato dalle elezioni. Insisto – conclude Quintana – sulla necessità di fare qualcosa e di fare in fretta. Insisto sulla necessità di sedersi attorno ad un tavolo tra Comune di Gallipoli e Regione Puglia per mettere in cantiere una soluzione sulla questione ospedale Sacro Cuore di Gesù. Oltre alle parole di circostanza, alle promesse, agli inciuci, c’è soprattutto la volontà politica di cambiare la delibera di giunta regionale del 2011 sul riordino ospedaliero? Perché in questo caso non sarà fuori servizio solo il nosocomio della Città Bella. ”



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner