Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 08:08

Al via al corso per 60 giovani amministratori

Al via al corso per 60 giovani amministratori

Lecce - All’interno del più ampio progetto per la riforma della pubblica amministrazione, il Comune di Lecce punta sulla formazione dei giovani amministratori attivando, in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, l’Associazione Wikitalia ed il Distretto Tecnologico DhitechScarl, un percorso formativo gratuito sull’Agenda Digitale Italiana, dal titolo “Gli innovatori per cambiare la Pa”.

Questa mattina il sindaco Paolo Perrone, l’assessore all’Innovazione Tecnologica con delega Smart City, Alessandro Delli Noci, Raffaele Parlangeli, dirigente del Settore Programmazione Strategica e Comunitaria e Smart City del Comune di Lecce, Riccardo Luna, in qualità di Presidente dell’Associazione Wikitalia, Gabriele Tedesco del Politecnico di Milano e i rappresentanti del Distretto Tecnologico Dhitech hanno presentato alla stampa i dettagli dell’iniziativa formativa realizzata nell’ambito della Scuola ANCI per giovani amministratori, promossa e sostenuta dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale - Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Anci - Associazione Nazionale Comuni Italiani,
Il percorso locale ha come obiettivo la costruzione di un “laboratorio politico” per la crescita personale e professionale dei giovani amministratori, un “laboratorio manageriale” attraverso cui cogliere le numerose opportunità che l’Agenda digitale italiana può determinare, favorendo la possibilità di accedere a cluster di competenze che abilitino alla progettazione di territori intelligenti e promuovano lo sviluppo di Smart Communities. attraverso lo sviluppo di capacità per determinare cambiamenti necessari nei rispettivi territori di provenienza contribuendo allo sviluppo di città intelligenti, sostenibili, inclusive e maggiormente vivibili ed investendo in un percorso di miglioramento delle loro competenze.

In questo senso, il progetto è in linea con il percorso di Lecce candidata a Capitale Europea della Cultura 2019 e con la strategia dell’Amministrazione Comunale per Lecce Smart City costruita sull’esigenza di impostare politiche lungimiranti per lo sviluppo sostenibile della città e della sua comunità, potenziando i meccanismi e gli strumenti di dialogo con i cittadini, integrandoli e indirizzandoli verso una strategia comune finalizzata a migliorare la qualità della vita delle persone che vivono la città.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Paolo Perrone: “\Questa è una terra particolare come tutte quelle del Mezzogiorno d’Italia. E’ una terra, tuttavia, dalla quale parte con convinzione una sfida impronte per il futuro, Non a caso tradizione, cultura e innovazione rappresentano le tre declinazioni sulle quali si interroga una comunità diffusa, aperta, capace di interagire. Ebbene con questo bando potranno essere coinvolti gli amministratori comunali, anche quelli die piccoli comuni che spesso non hanno le chiavi di accesso sulle politiche dell’innovazione”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche l’assessore all’Innovazione Tecnologica, Alessandro Delli Noci: “Il bando Anci per la formazione di 60 giovani amministratori e la collaborazione con Wikitalia, sancita oggi con la firma del protocollo d'intesa, sono due ulteriori tasselli del più ampio percorso che il Comune di Lecce ha avviato per la riforma della pubblica amminisrazione attraverso l'agenda digitale, vero faro e riferimento di questa rivoluzione,  e per il rinnovamento delle procedure e dei sistemi in virtù del progetto smart city e di Lecce2019. In questo percorso, la formazione, l'accessibilità, la trasparenza dei dati e la partecipazione diventano elementi fondamentali per il rinnovamento e la crescita dell'intero territorio”.

Il numero massimo di partecipanti al bando è di n. 30 giovani amministratori con un’età massima di 36 anni compiuti. Sono ammessi alla selezione Sindaci, Vicesindaci, Presidenti Unioni dei Comuni, Assessori, Consiglieri comunali, Presidenti di circoscrizione e Consiglieri di circoscrizione di tutta Italia ed in carica al momento della presentazione della domanda. Oltre ai primi 30 partecipanti individuati dalla selezione, il Comune di Lecce garantirà la frequenza al percorso per ulteriori 30 giovani amministratori, che abbiano comunque presentato istanza di partecipazione al percorso , in veste di uditori. Ad ognuno dei primi 30 amministratori classificati in graduatoria verrà riconosciuta una borsa di studio di 1.500 euro, a titolo di rimborso delle spese viaggio, vitto e alloggio sostenute.

Per partecipare alla selezione gli aspiranti corsisti dovranno debitamente compilare e sottoscrivere il modulo di candidatura presente all’indirizzo http://www.comune.lecce.it/news/2014/02/10/-gli-innovatori-per-cambiare-la-p.a.-ed inviarlo, pena l’esclusione, entro le ore 24,00 del giorno 09 marzo 2014.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner