Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 06:32

Guido: "Pronto a denunciare lo Iacp"

Guido: "Pronto a denunciare lo Iacp"

Lecce - “La vicenda che riguarda il contenzioso in atto tra l’Istituto Autonomo Case Popolari e alcuni assegnatari di alloggi di proprietà dello stesso Iacp è a dir poco stucchevole e merita un approfondimento.
Ci sono numerosissime famiglie in difficoltà che sono fortemente preoccupate per l’interruzione dei servizi comunicata nei giorni scorsi dagli amministratori di condomini. Intanto si assiste ad un battibecco mediatico che serve a ben poco. La verità è che la maggiore responsabilità di questa disdicevole situazione è da addebitarsi unicamente allo Iacp che non ha mai vigilato a dovere su questa vicenda non effettuando alcun controllo sui propri immobili.

Era compito dell’Istituto, infatti, verificare sin dall’inizio se esistessero o meno alloggi occupati abusivamente e, in tal caso, fare in modo che questi venissero liberati immediatamente. Ma non solo. Era compito dello Iacp accertare quali fossero gli inquilini che realmente si trovavano in uno stato di chiara difficoltà economica e smascherare invece chi fossero i finti poveri: è impensabile sfrattare intere famiglie di abusivi dopo che lo Iacp ha consentito agli stessi di poter restare in una abitazione per dodici anni, dando loro anche la possibilità di formarsi o allargare il proprio nucleo familiare .
Ed era compito sempre dello stesso Istituto Autonomo Case Popolari quello di far installare un contatore di sottrazione per l’acqua a tutte le palazzine di proprietà dello Iacp, visto che negli stessi immobili ci sono assegnatari che continuano a pagare tutte le bollette di acqua e luce pur non vivendo in condizioni agiate.
Cara direttrice Sandra Zappatore i problemi si risolvono affrontandoli. Un buon amministratore deve essere in grado di avere un contatto diretto con i propri concittadini, ascoltando i loro problemi e cercando di dare loro risposte concrete, non certo nascondendosi dietro una scrivania: il comandante di una nave, soprattutto se di emanazione pubblica, deve essere l’ultimo ad abbandonare i passeggeri.
Per tutte queste ragioni sono pronto a denunciare la cattiva gestione dell’Istituto, qualora l’Aqp – come già ha preannunciato - dovesse procedere a far chiudere i rubinetti delle palazzine Iacp determinando, peraltro, eventuali problemi di natura igienico-sanitaria: l’acqua non si tocca, è un bene primario e come tale deve essere garantito a tutti”.



Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner