Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 13:21

Quintana: "L’amministrazione comunale di Gallipoli cola a picco"

Quintana: "L’amministrazione comunale di Gallipoli cola a picco"

Gallipoli - “L’amministrazione comunale della Città Bella cola a picco” dichiara Sandro Quintana, presidente del movimento Italia Destati, alla notizia delle dimissioni di Giuseppe Coppola da consigliere comunale. Quintana rispetta la scelta, se pur difficile di Coppola, ma ne evidenzia lo scarso spessore politico. “Chi fa opposizione – aggiunge il presidente di Italia Destati – ha un ruolo importante perché deve avere la forza di farsi sentire nel confronto politico. Fare opposizione non significa solo contestare ciò che non sarebbe giusto e favorire in modo silente ciò che interesserebbe a pochi e non a tutti. Fare opposizione a bacchetta renderebbe stonata anche la concertazione amministrativa. Come si può puntare il dito su ciò che non va nella gestione politica della città se si sceglie la via facile delle dimissioni? Come si può cambiare la politica in Consiglio Comunale a Gallipoli lasciando la presa, tirandosi fuori? Responsabile è chi, eletto dai cittadini e rappresentante della scelta degli elettori, lavora e combatte ogni giorno la mala politica per affermare il cambiamento. Non si può fare il bello ed il cattivo tempo. Ci si deve guardare in faccia onestamente e se le proprie mozioni non passano andare avanti, magari riflettere sui limiti della propria azione e combattere con più tenacia. Rispetto la scelta di Giuseppe Coppola, ma non la condivido. La sua stessa precisazione nella lettera indirizzata al sindaco Francesco Errico sul fatto che più volte, anche a mezzo stampa, avesse provato a stimolare l’azione amministrativa su alcune tematiche quali la tassa di soggiorno, la questione porto, il piano coste, rischia non solo di essere vana, ma di cadere come una bolla di sapone. In politica non si deve provare a fare. Si deve fare per migliorare il territorio, sostenere le esigenze dei cittadini ed offrire un confronto politico d’opposizione. Non fare opposizione o decidere di non farla più sarebbe come salire su una giostra e poi scendere perché è finito il giro e con esso anche la credibilità di tutti coloro che alle urne hanno scelto quel consigliere come loro rappresentante. Del resto, ha scelto lui di candidarsi ed oggi ha scelto di dimettersi. Auguro intanto buon lavoro a Cosimo Chianella per il suo nuovo incarico.”


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner