Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 12:55

Prospettive Future all’assemblea provinciale di Fratelli d'Italia

Prospettive Future all’assemblea provinciale di Fratelli d'Italia

Lecce - Prospettive Future Centro Studi Pino Rauti ospite all’assemblea provinciale di FRATELLI D’ITALIA. “non sono i tempi per le divisioni noi che a Fiuggi andammo via, oggi diciamo che bisogna “continuare” con il nostro simbolo, con quel Patrimonio Ideale, con le Idee, i valori, le “Linee di vetta” che dall’umaesimo del lavoro alla dottrina sociale della Chiesa, furono e sono, la “terza via” al di là del comunismo, se ancora oggi porgiamo l’orecchio verso le rive della vicina Otranto ancora si ode il grido di dolore dell’est che trova eco nelle Foibe che celebreremo a giorni, ed al li là del liberal capitalismo”.

Prospettive Future Centro Studi Pino Rauti, ospite all’assemblea provinciale di FRATELLI D’ITALIA LECCE per voce del suo presidente Giovanni De Luca, intervenuto appunto all’assemblea ha incendiato le anime dei convenuti strappando applausi a ripetizione. E’ stata l’assemblea che ha sancito la radicalizzazione del movimento dell’Onorevole Giorgia Meloni nella provincia di Lecce che ha visto e vede il favore di tanti amministratori locali e provinciali e dei maggiori esponenti di Prima l’Italia guidati da Roberto Tundo. Dopo l’interventi di rito del portavoce e del gruppo strutturale: Pierpaolo Signore, Giovanni Tundo vice presidente del consiglio della provincia di Lecce e dello storico esponente missino e della Destra Sociale, che da portavoce di Prima L’Italia, il movimento di Isabella Rauti e di Gianni Alemanno, Roberto Tundo, sono stati invitati a parlare le ANIME più diverse dell’universo della Destra salentina. Apprezzati li interventi dell’assessore Giuseppe Fracella e di GIOVANNI DE LUCA, che ha dichiarato che il Centro Studi Pino Rauti aderirà al movimento dando un contributo ideale, sociale e di azione.

De Luca, che, insieme ai convenuti apprende che il congresso si svolgerà a Fiuggi: non risparmia critiche a quella che era l’impostazione di Alleanza Nazionale nata e partorita da Publio Fiori, o Domenico Fisichella auspicando che,il movimento al quale il centro studi aderirà sarà SOCIALE NAZIONALE E POPOLARE ma esorta all'unità a fare "tesoro" dell'esperienze dell'albero al quale hanno tranciato le radici.che sicuramente saprà dare bei frutti , bell'apparenza di successo e se poi lo tagliano restano solo le radici che col tempo danno nuovi tronchi nella continuità di quello che c’è nella radice, nella terra, un esempio semplice per dire a tutti: le radici profonde non gelano mai. Ripartire dunque, dalle Radici, tenendo presente che il Fascismo non va abiurato dalla politica perché è un argomento all’analisi degli storici. La politica è ben altra cosa. In sostanza De Luca vuole ripartire da dove il Movimento Sociale Italiano attinse il coraggio di osare e lottare per le proprie idee. De Luca ha paradossalmente azzardato l’apertura al termine “centro Destra” alternativo alla sinistra, poi, ha ricordato che l'esperimento l'abbiamo fatto non con Publio Fiori o Fisichella, ma con quella splendida persona di Nino Lisi che veniva dal partito Repubblicano ma che con la sua gestualità e la disponibilità con i giovani e l’umiltà chiese permesso in punta di piedi chiedendo appunto ai GIOVANI, cosa doveva Fare. La sala si è “infiammata” al ricordo dell’amato e indimenticabile Senatore.

De Luca ironicamente e sarcasticamente ha attaccato Bertinotti e Vendola e la loro idea fallita,sia nei contenuti che nell’azione, perché, quando le idee si copiano qualcosa nel trascriverle si sbaglia. De Luca e il Centro Studi Pino Rauti, da tempo stanno attaccando il Governatore della Puglia sulle includente della sua azione e delle sue promesse -il salario minimo di inserimento sociale è una battaglia primordiale del MOVIMENTO SOCIALE ITALIANO e noi, appena governeremo la Puglia lo applicheremo perché noi siamo stati gli unici nel MSI prima e in Fiamma Tricolore poi, con a fianco Pino Rauti vicesegretario e oppositore leale a Giorgio Almirante nei tempi del MSI a parlare di socialità, di partecipazione. Voglio stringere la mano a Vendola ha concluso de luca, per capire quante verruche alle mani ha, per poter parlare di difesa degli operai, e poi se si pensa all’Ilva “vendola abbaia con il cane del padrone(archinà) e la chiama battaglia. I rautiani spargono i loro semi.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner