Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 12:14

Galati: "Siti di compostaggio, Galatina si candidi"

Galati: "Siti di compostaggio, Galatina si candidi"

Galatina - Lo propone il consigliere regionale Antonio Galati, informando che la Regione Puglia ha pronti i finanziamenti per gli impianti che chiuderanno il ciclo dei rifiuti. In provincia di Lecce dovrebbero nascere due siti di compostaggio: uno nell'agro del capoluogo e uno sul territorio provinciale.
«I rifiuti possono diventare risorse occupazionali e economiche: questo è il momento decisivo»

La Regione Puglia si appresta a finanziare impianti di compostaggio su tutto il territorio regionale, al fine di chiudere il ciclo dei rifiuti e ridurre drasticamente la quantità di spazzatura conferita nelle discariche. L'obiettivo è innalzare la percentuale di raccolta differenziata fino a raggiungere le soglie fissate dalla legge e quindi chiudere l'epoca delle proroghe infinite dell'ecotassa.

«Il compostaggio è necessario per chiudere il ciclo senza ricorrere agli inceneritori – sottolinea Galati – Ed è importante che di quest'attività si facciano garanti le istituzioni pubbliche e non solo le aziende private: così verranno assicurati il rispetto delle migliori tecnologie disponibili e il perseguimento dell'obiettivo “rifiuti zero”. I benefici per i comuni che ospiteranno siti di compostaggio, inoltre, sono evidenti: ricadute occupazionali immediate (per la costruzione dell'impianto) e a regime (le maestranze impiegate nella gestione). Infine - fa notare il consigliere regionale - una volta entrato in funzione, il compostaggio farà diminuire le imposte sulla spazzatura, sulle quali pesano i costi di trasporto della frazione umida dei rifiuti e gli oneri (presenti e futuri) dell'ecotassa»

Le risorse disponibili nelle casse della Regione portano a ipotizzare la nascita di un numero limitato di impianti in provincia di Lecce: uno di essi non potrà che essere allocato in un Comune baricentrico del territorio provinciale.

«Galatina ha una giusta posizione geografica, un'adeguata popolosità (propria e dell'hinterland) e un'importante statura politica per candidarsi autorevolmente a Comune sito di compostaggio – afferma Galati – I benefici sono evidenti e la comunità galatinese deve dimostrare unità nel dire “sì” al compostaggio e quindi a una chiusura moderna, ecologica e vantaggiosa del ciclo dei rifiuti»

Oltre all'invito all'unità d'intenti di tutte le forze politiche cittadine, il consigliere regionale lancia un appello anche ai comuni vicini al territorio di Galatina. «La candidatura a sito di compostaggio deve venire da un'area vasta – sottolinea Galati – la proposta sarà tanto più forte (e i conseguenti benefici saranno tanto più condivisi) quanto risulterà supportata da un larga aggregazione di Comuni. Il processo di decisione è in piena accelerazione e i prossimi giorni potrebbero rivelarsi decisivi: è responsabilità di tutti non perdere questo treno, tutto a vantaggio dell'ecologia e del territorio»


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner