Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 20:52

Trinchera, PSI: "Ospedale Perrino una Cattedrale della Salute"

Trinchera, PSI: "Ospedale Perrino una Cattedrale della Salute"

Brindisi - Pino Trinchera Segretario Provinciale di Brindisi del Nuovo PSI denuncia con forza la grave situazione in cui è venuto a trovarsi il maestoso Ospedale “Perrino” di Brindisi:

"Per i cittadini di Brindisi il “Perrino” ha sempre rappresentato un baluardo della salute.
Quel gigantesco palazzo bianco, alto dieci piani ha sempre inorgoglito i cittadini brindisini.
A vederlo, almeno da lontano, quell’edificio che per tutti è ormai un’enorme cattedrale della salute continua a trasmettere tranquillità, ma quando poi arriva – purtroppo - “ il momento” ci si accorge che quello che si è sempre immaginato, in realtà non è infatti non è una struttura che accoglie appena arrivi. Il parcheggio, per esempio, è riservato solo al personale medico e paramedico: la gente normale (parenti dei pazienti, pazienti stessi, anziani e bambini) è costretta a lasciare l’auto fuori dalla struttura e a raggiungere i padiglioni a piedi sotto la pioggia e il freddo d'inverno e sotto al sole d'estate.
Eppoi che dire della straordinaria idea di realizzare il capolinea degli autobus urbani ed extraurbani fuori dall'ospedale. Su questo argomento già denunciato nelle settimane scorse ci sono stati già tre incontri, sollecitati dalla Provincia e dalla Stp. Ai quali però - stranamente - il Comune non ha partecipato convinto invece che la soluzione migliore rispetto al semplice trasferimento del capolinea o allo spostamento della fermata all'interno sia quella di realizzare un costosissimo tunnel lungo quanto la distanza tra il parcheggio e l'immobile.
Per non parlare poi degli interni dell’ospedale: corridoi lunghissimi, dieci piani, pochissimi ascensori, infrastrutture fuorilegge come ad esempio gli infissi e le finestre. I vetri del reparto di “terapia intensiva” hanno le finestre con vetri sicuramente non adatti ad un ambiente che dovrebbe essere asettico e salubre. Anzi le finestre in questi reparti non dovrebbero neppure poter essere aperte per ragioni facilmente immaginabili.
E poi … dulcis in fundo, in questi giorni un nuovo blocco si è verificato agli ascensori dell’ospedale.
Ancora una volta sono stati segnalati gravi disagi per i pazienti e il personale. Alle ore 8 l’altra mattina tutti gli impianti erano guasti. Da circa una decina di giorni la situazione si ripete con continui stop che richiedono interventi urgenti per la manutenzione.
A quanto risulta, i continui e ripetuti malfunzionamenti si sono concentrati dopo l’avvicendamento fra la vecchia ditta di manutenzione e la nuova. Molti pazienti sono quindi costretti a raggiungere gli ambulatori facendo le scale, ma vi sono conseguenze anche nel trasporto del cibo e della biancheria nelle stanze, oltre che dei degenti diretti alle sale operatorie o ai reparti dal pronto soccorso.
Come Nuovo PSI siamo vicini ai pazienti innanzitutto e comprendiamo i disagi dei dipendenti che lavorano in condizioni avverse a quelle che, contrariamente, sarebbero state le normali condizioni di un ambiente salubre per i pazienti ed efficiente per i dipendenti.
Chiediamo alla Regione Puglia, al Presidente Vendola e all’assessore al ramo di istituire subito diverse commissioni d’inchieste – condizioni necessarie per considerare le opinioni e i risultati di più esperti che analizzerebbero, così, l’annosa situazione del “Perrino” da diversi punti di vista".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner