Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 16:11

Quintana: "No alla nave carica di amianto nel porto di Gallipoli"

Quintana: "No alla nave carica di amianto nel porto di Gallipoli"

Gallipoli - Non ci sta il movimento politico Italia Destati all’approdo nel porto di Gallipoli della nave cargo proveniente dalla Sicilia carica di circa 20mila tonnellate di amianto. Lo smaltimento della merce interesserebbe poi i territori tra Nardò e Galatone. Dura la presa di posizione del presidente del movimento Italia Destati, Sandro Quintana, che invita l’amministrazione comunale di Gallipoli di attivarsi concretamente presso la Capitaneria di Porto locale per bloccare l’attracco della nave.

“Gallipoli non può essere terra d’approdo di materiali pericolosi per l’ambiente e la salute dei cittadini. Il porto della città bella – dichiara il presidente del movimento Italia Destati, Sandro Quintana – non può essere scalo di riferimento solo per scaricare enormi quantitativi di materiale pericoloso. Gallipoli non vede l’attracco di navi da crociera, strategiche per una località ad alta vocazione turistica, come può accettare l’approdo nel porto di una nave cargo con un carico di amianto? Non bisogna creare nessun precedente. Bisogna essere decisi e chiari da subito nella presa di posizione. Dobbiamo evitare che si pensi a Gallipoli come possibile sito per lo scarico di prodotti pericolosi. La città di Gallipoli non lo merita dal punto di vista ambientale- turistico ed i cittadini meritano di essere tutelati nella salute. Necessari i controlli preventivi, ma si deve evitare che quella nave sosti nel porto di Gallipoli. Abbiamo già diverse criticità ambientali, l’esposizione ad amianto è fra le cause delle patologie tumorali, purtroppo in aumento, per cui una situazione del genere, che per ora si prospetta solo all’orizzonte, è ovvio che non tranquillizzerebbe nessuno. Il sindaco di Gallipoli, Francesco Errico, dovrebbe attivarsi presso la Capitaneria di Porto locale, ma anche verso la Regione Puglia e le altre istituzioni del territorio perché quest’attracco sia impedito.”


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner