Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 23:06

Associazioni studentesche: "Morire a scuola è inaccettabile"

Associazioni studentesche: "Morire a scuola è inaccettabile"

Lecce - Collettivo studentesco MAS, UDS Unione degli Studenti Provincia di Lecce, Rete della Conoscenza Puglia e LINK Coordinamento Universitario Lecce, ha diffuso la seguente nota:

"Ieri mattina una tragedia si è verificata presso la succursale del liceo scientifico De Giorgi di Lecce. Andrea ha perso la vita a soli 17 anni. La notizia di una giovane vita spezzata lascia sempre senza parole e la rabbia è il sentimento che prevale, soprattutto se si tratta di un ragazzo come noi, di un nostro compagno di scuola. Morire a scuola è per noi inaccettabile, a scuola, che dovrebbe essere zona franca. Come Rete della Conoscenza, Unione degli Studenti, Link Lecce e MAS di Lecce vogliamo esprimere la nostra più sincera solidarietà alla famiglia, agli amici ed ai compagni di scuola di Andrea e porre nuovamente l’attenzione di tutti su una riflessione: nelle nostre scuole la sicurezza non è garantita. Le nostre scuole continuano ad essere fatiscenti e pericolanti.
Questo episodio sarebbe potuto accadere all’interno di una delle tante scuole pericolanti della nostra provincia e del nostro paese.

Come studentesse e studenti non lo possiamo accettare e riteniamo che non si possa attendere l’ennesima tragedia affinchè l’opinione pubblica e la classe politica si rendano conto dell’emergenza che si vive quotidianamente nelle nostre scuole.

La Rete della Conoscenza, da anni, promuove le mobilitazioni degli studenti e rivendica una scuola più sicura, ma i Governi si sono sempre dimostrati impassibili di fronte a queste istanze. Non bastano di certo 300 milioni, approvati dal Governo Letta nell’ultima finanziaria, per ristrutturare e mettere a norma le scuole di tutto il paese, ma la stessa Protezione Civile stima un intervento complessivo di 13 miliardi.

Le autorità devono iniziare ad ascoltare chi vive ogni giorno la precarietà dei luoghi della formazione, chi denuncia ormai da anni queste condizioni di fatiscenza e di insicurezza. Devono ascoltarci quando chiediamo i tavoli tecnici e quando documentiamo la situazione del sistema scolastico, devono ascoltarci quando urliamo che la scuola pubblica deve essere in cima all’elenco delle priorità del nostro paese".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner