Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 22:49

Ecotassa, Sel replica a Perrone: "La responsabilità è sua"

Ecotassa, Sel replica a Perrone: "La responsabilità è sua"

Lecce - "Per i leccesi continua il Medioevo dei cassonetti, mentre il resto del Salento gestisce i suoi rifiuti in modo più moderno - ricorda il dirigente provinciale Sel, Matteo Pagliara - È da questo lampante fallimento politico che il sindaco di Lecce cerca di distrarre l'opinione pubblica. Ora si profila un'ulteriore proroga di sei mesi: Perrone ne approfitti o non avrà più scuse"

Sull'ecotassa regionale e le polemiche che ne sono seguite interviene Matteo Pagliara, responsabile organizzazione della segreteria provinciale di Sel.

"Differenziare e riutilizzare sono imperativi della buona politica: si tratta di doveri verso il territorio e obblighi verso il futuro. Lo dice la legge (nazionale e non regionale) che ha introdotto l'ecotassa, ma soprattutto lo dice il senso civico e la coscienza ambientale. Molte amministrazioni e molti sindaci hanno dimostrato di averlo capito, varando per tempo servizi moderni di raccolta porta a porta.

Il sindaco e l'amministrazione di Lecce no: il Comune guidato da Paolo Perrone è agli ultimi posti per raccolta differenziata (tra il 15% e il 18%, una percentuale ridicola); è stato tra gli ultimi a bandire un appalto che prevede la differenziata spinta; e dopo un anno e mezzo di ricorsi, i giudici amministrativi hanno decretato che le procedure seguite dagli uffici di Palazzo Carafa erano sbagliate; tutto fa pensare, infine, che le liti giudiziarie sulla gara proseguiranno.

Perrone cerca di incolpare Vendola per l'eventuale aumento dell'ecotassa, ma sa benissimo che la legge nazionale aveva assegnato un compito ai sindaci: aumentare la raccolta differenziata, pena l'aumento della tassa sul conferimento in discarica. La Regione Puglia sta solo valutando i risultati raggiunti dai sindaci, compreso quello di Lecce, nella gestione dei rifiuti.

Se il sindaco di Lecce ha fallito, se la può prendere solo con se stesso. E avere il coraggio di ammetterlo davanti alla città, per non sprecare quest'ulteriore proroga concessa a tutela dei cittadini".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner