Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 22 novembre 2017 - Ore 03:01

Assemblea dei sindaci della Provincia sull'emergenza acqua

Assemblea dei sindaci della Provincia sull'emergenza acqua

Lecce - "Ancora una volta Regione assente e pochissimi amministratori comunali salentini presenti, all’Assemblea dei Sindaci della Provincia di Lecce, ente che ha cercato di sollecitare e mobilitare in maniera compatta i primi cittadini del Salento sui temi del riutilizzo dei materiali inerti nei lavori pubblici e soprattutto sul delicato tema della morosità di sempre più famiglie destinatarie di alloggi di edilizia popolare nei confronti di Acquedotto Pugliese.

Una problematica che sta generando un vero e proprio allarme sociale", ha fatto notare il Presidente della Provincia Antonio Gabellone, che ha aperto i lavori coordinati dal Presidente dell’Assemblea dei Sindaci il Sindaco di Bagnolo del Salento Sonia Mariano.

Il Presidente della Provincia ha espresso il suo rammarico per l’assenza della Regione e di ogni suo possibile rappresentante ad una riunione con all’ordine del giorno un tema così caldo. Presente la Coordinatrice di IACP Zappatore, numerose sigle sindacali e di difesa del consumatore e gli assessori del Comune di Lecce Messuti e Monosi. Pochi, i delegati dei comuni che non hanno inteso raccogliere questo importante opportunità per levare la loro voce a difesa dei rispettivi cittadini, che rischiano giornalmente di restare senz’acqua e di vedersi sospeso il servizio per le morosità che la crisi economica e l’attuale momento storico stanno facendo aumentare giorno dopo giorno.

L’Assemblea dei Sindaci si è comunque espressa, nell’interesse del Salento e dei suoi cittadini, a difesa “del diritto inalienabile all’acqua pubblica” – ha sottolineato fortemente Gabellone – e “per la tutela dei servizi essenziali dei cittadini”. Per questo la convocazione sarà nuovamente aggiornata nel breve periodo per prendere una posizione forte e numericamente partecipata in questa direzione.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 14/12/2013
Sprechi della regione.
Tutti sappiamo che l'acquedotto Pugliese come si suol dire fa acqua da tutte le parti, nello stesso tempo è un serbatoio di posti
lavoro ben retribuiti ma poco utili per l'azienda. Pregherei i nostri consiglieri regionali e sindaci del Salento di preoccuparsi più
della perdita di circa il 40 % d'acqua durante tutto il percorso della canalizzazioni dell'acquedotto e non di inutili convegni che non
risolveranno di certo il problema dell'acqua pubblica nel nostro Salento. A questo punto preferirei che fosse gestito dei privati con
l'impegno scritto, di mettere mano alle falle dell'acquedotto e non dalla regione che fa pagare l'acqua sempre più cara pur non
erogandola sempre agli utenti. Via le mani dei politici dall'acquedotto......


Banner
Banner
Banner