Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 20 ottobre 2017 - Ore 03:33

Teresa Bellanova: Appello al voto per Gianni Cuperlo

Teresa Bellanova: Appello al voto per Gianni Cuperlo

Lecce - Teresa Bellanova ed il suo appello al voto per Gianni Cuperlo: "Costruire una grande sinistra popolare che abbia l’intelligenza, la cultura e la forza per ricostruire il Paese dopo una crisi resa troppo lunga dall’incapacità della politica di comprenderne i caratteri, penetrarne la gravità e assumerne fino in fondo la responsabilità. E che abbia la forza di pensare il Mezzogiorno in modo inedito, consapevole che il Mezzogiorno è ben più di una indicazione geografica, e ben oltre le retoriche che lo descrivono.

Di fronte a noi non c’è solo la riduzione del potere d’acquisto di una sterminata platea sociale, dai pensionati, agli operai, agli impiegati, fino ai docenti, ai professionisti ai piccoli imprenditori e agli artigiani. La riduzione drastica è del potere di decidere del proprio presente, del proprio futuro e di quello dei propri figli.
Di fronte a noi non c’è solo una disoccupazione abnorme ma un’inedita distruzione di lavoro, di saperi e di pratiche che hanno fatto per secoli del lavoro italiano un esempio nel mondo.
L’immenso spostamento di risorse dal lavoro, dalla produzione, dal welfare verso il grande gioco finanziario internazionale è sostanzialmente un trasferimento di potere e un drastico impoverimento della democrazia ridotta e costretta a una fisarmonica di intese, non importa quanto più o meno larghe.

Condivido fino all’ultima virgola la ricchezza e la complessità del programma di Gianni Cuperlo perché ne condivido pienamente l’ispirazione sostanziale: avviare la rottura di una continuità con le ricette, con gli aggiustamenti, con i piccoli e grandi sotterfugi che hanno fallito in questi ultimi vent’anni.
Rottura quindi con un pensare e un fare intimiditi e subalterni rispetto alla miriade dei luoghi comuni e al sedicente pensiero che, oltre tutto, si pretende unico.

Una sinistra che torna a pensare il mondo è una sinistra che torna a pensare se stessa.
Altrimenti saranno altri a farlo per renderla un inconsistente fantasma: i grandi comunicatori, la finanza, le logge, le lobby, i salotti e soprattutto le burocrazie, ultimo potere ormai quasi del tutto incontrollato che dilaga negli snodi fondamentali delle istituzioni nazionali ed europee.

Condividere il programma di Gianni Cuperlo significa una cosa semplice e, evidentemente per molti, terribile: condividere la sua volontà di ritorno alla politica, alla dialettica, al confronto, al conflitto democratico delle idee e dei programmi. Contro ogni scorciatoia populista e ogni tentazione carismatica. Significa rinnegare le mitologie delle tecniche e dei tecnici, e la riduzione della politica a pura amministrazione.
Significa ritrovare fiducia e, se si vuole, fede in se stessi, perché è vero: le energie che vivono sono enormi. Un patrimonio di passioni, creatività, che è la risorsa formidabile per condizionare il futuro.
Per tutte queste motivazioni l’otto dicembre alle primarie del PD andrò a votare Gianni Cuperlo".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner