Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 18 ottobre 2017 - Ore 02:21

Negro: "Famiglie in difficoltà, non basta pagare la bolletta dell'acqua"

Negro: "Famiglie in difficoltà, non basta pagare la bolletta dell'acqua"

Lecce - “Alle fasce deboli della popolazione pugliese più che temporanei aiuti e sostentamenti serve lavoro. Per restituire dignità e serenità alle famiglie in difficoltà non basta pagare la bolletta dell’acqua, il cui peso incide relativamente sui bilanci domestici, ma occorre dare la possibilità di avere un minimo di occupazione. Per questo motivo rinnoviamo l’invito al Governo regionale a prendere in seria considerazione la proposta di legge del Gruppo Udc che prevede “Interventi a sostegno dei disoccupati e delle famiglie in difficoltà”.
Lo ha detto il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro.

“La situazione è sempre più drammatica – ha sottolineato il capogruppo Udc – In Puglia, nell’ultimo anno si sono persi 120mila posti di lavoro. Un dato più che allarmante che impone alla Regione di aumentare l’impegno a sostegno dell’occupazione, soprattutto a favore delle fasce più deboli della popolazione. Venire incontro alle famiglie più disagiate pagando la bolletta dell’acqua è veramente una goccia nel mare dei bisogni e ha il sapore di scelta demagogica e populista. Come Gruppo Udc già 4 mesi orsono abbiamo presentato una proposta di legge per venire incontro alle migliaia di disoccupati o inoccupati pugliesi che chiedono di poter tornare al lavoro per avere un minimo di reddito con il quale far fronte alle esigenze primarie. In particolare, la nostra proposta di legge prevede l’istituzione di un fondo per l’erogazione di un contributo per l’impiego ai disoccupati nello svolgimento di lavori di pubblica utilità presso i Comuni o loro enti strumentali o società partecipate. Inoltre è previsto un fondo per l’erogazione di contributi alle persone e alle famiglie che hanno difficoltà a pagare il canone di affitto dell’abitazione principale o a pagare le spese mediche e la fornitura di gas e luce. Chi si trova in difficoltà oggi – ha concluso il presidente Negro – non desidera l’elemosina ma la possibilità di svolgere un’attività lavorativa, per ritrovare la dignità perduta e sperare in un futuro più sereno per se e la propria famiglia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner