Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 21 novembre 2017 - Ore 02:05

"Un salto di gioia" per Lecce2019

"Un salto di gioia" per Lecce2019

Lecce - C’è anche Lecce (assieme a Cagliari, Matera, Perugia-Assisi, Ravenna e Siena) tra le città scelte dalla giuria europea presieduta da Steve Green tra le sei candidate per Capitale Europea delle Cultura 2019.
Il commento del sindaco Paolo Perrone: “Più volte, nella mia vita, mi sono chiesto cosa sia la felicità. Ecco, forse stasera riesco a dare una risposta, seppure approssimativa, a questo dilemma: la felicità è ciò che provo questa sera. Quella gioia individuale e insieme collettiva che ti connette a tutti gli altri cuori on line su un’idea, un progetto, una battaglia. Quella sensazione che ti mozza il respiro e non ti fa trovare neppure le parole per esprimere il senso di contentezza che ti dà quasi la voglia di fare le capriole. La felicità è Lecce che supera il primo vaglio della commissione internazionale che deciderà della Capitale Europea della Cultura 2019, è sapere che si rimane solo in sei a contendersi questo primato. E questa sera, sì, sono davvero felice – fatemelo dire - seppure consapevole del fatto che questo sia solo il primo step di un percorso che d’ora in poi si farà davvero duro, davvero difficile. Perché da questo momento la concorrenza sarà davvero spietata, in tutti i sensi: di sei città ne resterà una. Noi, naturalmente, speriamo sarà Lecce: non nascondo, però, e non mi nascondo che il cammino adesso si fa davvero impervio.

Grazie a tutte le istituzioni che ci hanno dato una mano, grazie alla Provincia, all’Università e alla Camera di commercio; grazie al sindaco Mimmo Consales e ai cittadini di Brindisi che hanno scelto di essere accanto a noi in questa battaglia, grazie allo staff e agli uffici comunali che hanno fatto sì che questo sogno si realizzasse. Ma grazie soprattutto alla città di Lecce, a quella società civile che per raggiungere questo traguardo si è riscoperta comunità di vincoli saldissimi, sensibilità culturale, senso di appartenenza, capacità di progettazione, città campionessa di lancio del cuore oltre l’ostacolo. Una città che, sognando, oggi mi fa sognare: grazie, Lecce e Brindisi”.

Antonio Gabellone, presidente della Provincia di Lecce, commenta: “Il sogno meritatamente continua! L’eccezionale lavoro prodotto dall’Amministrazione Comunale di Lecce e Brindisi, dal geniale staff di Airan Berg e per la parte che ci ha riguardato anche da noi della Provincia di Lecce va avanti, ottiene il meritato premio, prosegue questa fantastica corsa verso la candidatura di Lecce a capitale della cultura europea 2019. Tutto il lavoro di questo fantastico gruppo servirà a costruire e rendere ancora più attraente la Lecce del futuro, dai progetti di valorizzazione del paesaggio a una rete urbanistica riprogrammata a misura di vera e propria capitale d’arte e cultura. Siamo pronti e entusiasti all’idea di tuffarci nel prossimo obiettivo, una nuova selezione a cui guardare con grande ottimismo: Lecce non ha nulla di meno delle altre concorrenti. Continuiamo, tutti insieme, senza distinguo politici, a credere in questo risultato che sarebbe storico”.

Per Raffaele Parlangeli, direttore di candidatura di Lecce 2019, è una “soddisfazione europea e contagiosa. Lecce va avanti con forza. Ci ha sempre creduto ma con passo umile e deciso. Lecce sta cambiando volto grazie ad i finanziamenti europei. È un’onda positiva che ci ha galvanizzato sin dal 2000 con il programma Urban che ha trasformato l’immagine della città. Ora dovremo rafforzare i servizi ed un’offerta culturale internazionale per amplificare ricadute sul nostro territorio e divenire una città Smart ed una città delle opportunità per i giovani. Bisogna crederci sempre di più: ora è il successo di una comunità che vuole essere sempre più europea e che lavora da anni per far conoscere Lecce in Europa e nel mondo. Grazie a tutti. È il successo di tutti!".

Airan Berg, coordinatore artistico di Lecce2019, dichiara: “Siamo felici ed entusiasti della decisione della giuria di invitare Lecce2019 a partecipare al secondo turno di selezione. Il processo di cambiamento continua. Il lavoro che ci aspetta è chiaro, e c'è molto da fare. Grazie a ciascuno di voi per il vostro sostegno, energia e per la collaborazione esemplare. Congratulazioni a tutti e grazie per il duro lavoro. Il sogno vive. Il viaggio continua. Insieme.”

La giuria europea tornerà a riunirsi nell’ultimo trimestre del 2014 per valutare i progetti modificati delle città preselezionate sulla base delle indicazioni e delle raccomandazioni formulate dalla giuria stessa.
Per informazioni generali
www.lecce2019.it
www.capitalicultura.beniculturali.it


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner