Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 01:10

Il mondo della politica si stringe attorno a Gabellone

Il mondo della politica si stringe attorno a Gabellone

Lecce - Il vice presidente vicario del gruppo Pdl Erio Congedo commenta il tentativo di intimidazione subito dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, destinatario di una missiva contenente un proiettile che gli uffici postali hanno bloccato prima che giungesse a destinazione.
“Di fronte a episodi come questo - è l’analisi di Congedo - occorre compattarsi tutti quanti, politica, istituzioni e società civile, per impedire che minacce e intimidazioni possano colpire e lasciare il segno. A una busta con un proiettile all’interno si risponde categoricamente e collettivamente, con unità e fermezza. Antonio Gabellone ha tutta la mia solidarietà in questo momento, attraversato da comprensibile preoccupazione. In attesa che si faccia chiarezza su quanto accaduto, lavori con la determinazione e l’intensità di sempre, quelle che l’ente di Palazzo dei Celestini e il Salento hanno imparato a conoscere in questi anni”.

Solidarietà e vicinanza anche dal consigliere provinciale del Pdl Mino Frasca: “Giunga ad Antonio Gabellone e alla sua famiglia la mia vicinanza per questo episodio. Sarà naturalmente il lavoro degli inquirenti a farci scoprire chi ha mandato quella busta e perché lo abbia fatto e a fare chiarezza totale, ma sono sicuro che nel frattempo il presidente non si farà condizionare da questo tentativo di intimidazione. Che sia l’iniziativa di qualche buontempone o un più serio tentativo di suggestionare negativamente la sua attività, è fondamentale capire e poi prendere adeguate misure. La difficile opera che ha compiuto sin qui Antonio Gabellone alla guida dell’ente di Palazzo dei Celestini, ha l’apprezzamento dei salentini e di tutti noi che vi abbiamo contributo. Non può essere un gesto bieco come questo a compromettere, magari nella dedizione quotidiana o nella serenità d’animo, il lavoro apprezzabilissimo del capo dell’amministrazione provinciale e i benefici di cui il Salento sta godendo da qualche anno. Nello stesso tempo - aggiunge - forse è il caso di non sottovalutare niente in questa fase già molto difficile per gli amministratori locali del Salento, che hanno bisogno del massimo della tutela”.


Da palazzo Carafa arrivano il messaggio del sindaco Paolo Perrone: “La busta con un proiettile indirizzata al presidente della Provincia, Antonio Gabellone rappresenta l’ennesimo inquietante e vile atto nei confronti di un rappresentante delle Istituzioni.
Qualsiasi tentativo di intimidazione è destinato però a cadere nel vuoto perché questa è una comunità sana che intende affrontare le emergenze quotidiane con ragionevolezza isolando episodi tendenti a destabilizzare la pacifica convivenza
Mi auguro vivamente che il presidente Gabellone non si faccia condizionare dall’ignobile gesto e continui con fermezza ed entusiasmo il suo lavoro a servizio della comunità salentina. All’amico Antonio giunga la solidarietà dell’Amministrazione Comunale di Lecce e la mia personale”.

Anche il vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca commenta il gesto intimidatorio che ha subito qualche giorno fa il presidente Antonio Gabellone:
“Sono vicina ad Antonio Gabellone - fa sapere - in questo momento di legittimo turbamento. Persona squisita dal punto di vista umano, politico e amministrativo, non si comprende francamente chi possa avere motivi di avversione nei suoi confronti. Lo esorto a continuare il suo lavoro senza tentennamenti di sorta e senza farsi condizionare. Sono certa che gli inquirenti sapranno fornire le risposte giuste e in tempi stretti, la natura e le motivazioni del gesto, ma il Salento nel frattempo ha bisogno dell’attività instancabile del capo dell’amministrazione provinciale”.

Il Presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro ha dichiarato: "Il tentativo di intimidazione ai danni del presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone, è un fatto di estrema gravità su cui politica e Istituzioni devono tenere alta l’attenzione per isolare gli autori di tali vili gesti, che non contribuiscono certo alla crescita e allo sviluppo civile delle nostre comunità. Siamo certi che il lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura consentirà di individuare in tempi brevi gli autori di queste minacce e consegnarli alla giustizia. Nessun disagio o malessere può mai giustificare atti di intimidazione o violenza. Solo il dialogo può portare alla risoluzione dei problemi. Siamo convinti che il presidente Gabellone non si farà intimidire da queste minacce e proseguirà nel suo impegno politico e civile con la stessa determinazione e lo stesso entusiasmo che lo hanno accompagnato sin dall’inizio del suo mandato. All’amico Antonio Gabellone assicuriamo la nostra vicinanza e solidarietà e quella del Gruppo regionale". Udc. 

Vicinanza anche dal Cts che ha inviato un messaggio al Presidente Gabellone: “CTS esprime la propria solidarietà e vicinanza al Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone per le minacce contenute in una busta con proiettili a lui indirizzata – dichiara Luigi Vedovato Presidente Nazionale di CTS –Centro Turistico Studentesco e Giovanile–. Si tratta di un gesto vile e inqualificabile che purtroppo si aggiunge ad altri che negli ultimi tempi hanno coinvolto gli amministratori salentini – continua Vedovato. Quando si entra nell’occhio della criminalità è evidente che si è calpestato l’interesse illecito di qualche potente e quindi è segno che l’amministrazione Provinciale sta operando bene e nella giusta direzione. CTS ha collaborato e collabora tutt’ora proficuamente con l’amministrazione provinciale di Lecce in molteplici progetti a favore dei giovani – afferma Rocco Lionetto delegato regionale di CTS. La sensibilità dimostrata verso le tematiche giovanili distingue l’operato di Antonio Gabellone sul territorio ed è per questo che ci auguriamo che quel gesto resti isolato e diventi solo un brutto ricordo". 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner