Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 14:03

Bellanova e Capone scrivono alla Ministra Carrozza

Bellanova e Capone scrivono alla Ministra Carrozza

Lecce - Una lettera alla Ministra Carrozza e al Ministro Saccomanni dai parlamentari pd pugliesi Salvatore Capone e Teresa Belanova. Per scongiurare il rischio che, come hanno affermato in coro i Rettori delle Università pugliesi e molisana, il DM “Punti Organico 2013” depauperi e colpisca al cuore il sistema universitario delle regioni meridionali, penalizzando peraltro luoghi di eccellenza della ricerca e della formazione.
Raccogliendo il “profondo senso di sgomento e disorientamento, nonché di protesta, nelle Università meridionali della Puglia e del Molise”, i due firmatari prendono le mosse dai contenuti delle conferenze stampa svoltesi simultaneamente nelle sedi universitarie, e dal Documento già inviato dai Rettori alla Ministra.

Come scrivono: “Non vale dunque sintetizzare i contenuti del Documento, né esplicitarli ulteriormente.Vale, però, una riflessione più ampia e complessiva sul ruolo e sul senso dell’Istituzione Università nel nostro Paese, a maggior ragione nelle regioni meridionali liddove, negli anni, le stesse Istituzioni Universitarie hanno, sul campo e risultati alla mano, maturato l’attenzione e il riconoscimento di prestigiosi e autorevoli Osservatori Nazionali e Internazionali, vantando il raggiungimento, in numerosi segmenti, di standard d’eccellenza. Un ruolo strategico e di volano territoriale che, soprattutto in un momento di crisi e difficoltà come l’attuale, non può e non deve essere ferito o limitato, a meno di non voler ferire e colpire duramente anche i sistemi territoriali di riferimento”.

E ancora: “Lungi dal ritenere di essere di fronte ad un’offensiva del Nord contro il sud, ci preme sollecitare estrema attenzione sul contraccolpo che i punti contestati dai Rettori, se non emendati o adeguatamente corretti, potrebbe causare, pena, come hanno avuto modo di denunciare gli stessi Rettori, e hanno sottolineato le rappresentanze studentesche, il declino irrefrenabile e irreversibile dell’Università pubblica nelle nostre Regioni. In queste Università la ricerca ha prodotto negli anni risultati straordinari, e temiamo che la riduzione dei punti-organico possa riverberarsi molto negativamente anche su questo versante.
Approfondendo, e in qualche modo quasi istituzionalizzando, il divario tra differenti parti del Paese, si rischierebbe un vulnus gravissimo, penalizzando infinitamente i territori a sud”.

Ecco perché, certi “che non sia questo l’obiettivo del Provvedimento né della Ministra Carrozza”, Salvatore Capone e Teresa Bellanova già si impegnano a “ seguire con estrema attenzione e partecipazione l’evoluzione del Decreto anche con la produzione di atti parlamentari coerenti con questa nostra, relativamente al ruolo del Parlamento nel lavoro di modifica della legge”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "POLITICA"
31 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Decine di occhi indiscreti per monitorare, controllare, sorvegliare. Per guardare senza essere visti. A qualsiasi ora, in qualunque posto. In centro,...

04 Aprile 2017 - Lecce

Lecce - L’Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce, Andrea Guido, scrive ai dirigenti TAP e alla ditta affidataria del lavori per richiedere...

31 Marzo 2017 - Lecce

Lecce - La discarica per rifiuti speciali in località Masseria Parachianca non si farà. La parola fine viene posta definitivamente questa...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 10/11/2013
Egregi Bellanova e Capone purtroppo quello che succede come al solito è sempre colpa dei politici
del sud che non riescono mai a fare sistema per farsi sentire di più sia nel senato che nella camera.
Riguardo poi alle università del sud, esistono si punti di eccellenza , ma anche di estremo nepotismo
e clientelismo che danneggiano moltissimo le eccellenze acquisite di alcune università.Credo
che bisogna a volte gridare a quattro venti il mea-culpa per non essere più coesi e per le nostre
disfunzioni.


Banner
Banner
Banner